Imperia: Rt, blocco assunzioni e allarme sicurezza sui bus. Sindacati avviano procedure di raffreddamento. “Inaccettabile immobilismo”

Attualità Imperia

Clima teso in casa Riviera Trasporti. I sindacati, Cgil, Cisl, Uil e Ugl, infatti, hanno avviato le procedure di raffreddamento e conciliazione.

Clima teso in casa Riviera Trasporti. I sindacati, Cgil, Cisl, Uil e Ugl, infatti, hanno avviato le procedure di raffreddamento e conciliazione con l’azienda per “la situazione di inaccettabile immobilismo” in relazione alle “problematiche già denunciate con l’apertura delle procedure di raffreddamento nel giugno 2018″.

“Vista la mancanza di risoluzione garantita negli incontri in Prefettura” fanno presente i sindacati, sono state avviate le procedure per scongiurare lo sciopero.

Rt, sindacati avviano procedura di raffreddamento: ecco i motivi della protesta

  • blocco assunzioni personale senza alcuna motivazione, vista la carenza di personale minimo a garantire la riuscita del servizio.
  • conclusione iter per la fusione di RTL in RT con il rientro della partecipata e dei suoi dipendenti.
  • grave situazione in merito all’evasione con relative perdite economiche e sempre più bisogno di tutela in materia di sicurezza per il personale viaggiante ed in particolar modo quello adibito al controllo titoli di viaggio.

La procedura di raffreddamento arriva a pochi giorni dalle polemiche per l’aggressione, da parte di un richiedente asilo, di un controllore della Rt su un autobus di linea. All’origine del diverbio, poi sfociato nell’aggressione, proprio la mancata obliterazione del biglietto.

 

 

Segui Imperiapost anche su: