Imperia: tenta il suicidio in Ospedale lanciandosi dalla finestra. Salvato dagli agenti della Polizia Penitenziaria

Cronaca Cronaca Imperia

Il SAPPe nel ringraziare l’opera dei colleghi evidenzia l’importanza della presenza degli uomini e donne della Polizia Penitenziaria in strutture diverse da quelle penitenziarie.

“Atto di coraggio e tempismo”. Con queste parole il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria di Imperia elogia i colleghi della Polizia Penitenziaria di Imperia che, grazie al loro provvidenziale intervento, hanno sventato un tentativo di suicidio perpetrato da un cittadino pakistano.

Ospedale Imperia: agenti Polizia Penitenziaria salvano cittadino pakistano dal suicidio

“Il tutto si è svolto all’interno dell’ospedale di Imperia dove due agenti della Polizia penitenziaria stavano svolgendo il normale turno di controllo ad un detenuto ricoverato – raccontano dal Sappe – Sentite le urla del personale sanitario, un agente della Polizia Penitenziaria si è recato nel pronto soccorso dove ha notato un uomo con l’intento di lanciarsi dalla finestra. Nel frattempo giungevano altri due agenti della penitenziaria ed insieme hanno evitato che l’uomo riuscisse a compiere l’estremo gesto”.

“Riportato alla calma il cittadino di origine pakistana ha riferito di aver pensato di togliersi la vita perché raggiunto da un decreto di espulsione. L’uomo è stato quindi ricoverato in osservazione”  riferiscono dal Sappe.

Il SAPPe nel ringraziare l’opera dei colleghi evidenzia ancora una volta l’importanza della presenza degli uomini e donne della Polizia Penitenziaria in strutture diverse da quelle penitenziarie come ospedali o tribunali.

“Questo non risulta un intervento sporadico – continua il SAPPe imperiese – in questo provvidenziale intervento, ma anche in altre occasioni si è avuto modo di apprezzare l’intervento della penitenziaria in importanti operazioni di servizio. Da qui l’assunto che una maggior presenza di uomini in divisa corrisponde ad una maggiore e migliore sicurezza interna agli istituti. ma anche esterna”.

Segui Imperiapost anche su: