Appalti della Go Imperia a consiglieri comunali: Maria Nella Ponte (M5S):”incompatibilità incontrovertibile, dimissioni o vado dal Prefetto”

Attualità Imperia

Sull’esito della discussione in consiglio, vige anche il segreto perciò sarà difficile, non impossibile, che vengano rese note le decisioni del consiglio comunale. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Se non si dovesse dimettere stasera, andrò dal Prefetto a sottoporre questo incontrovertibile caso di incompatibilità proponendo la decadenza del consigliere comunale”. Parole del capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale a Imperia, Maria Nella Ponte prima della “discussione inerente le situazioni di inconcepibilità e i rapporti eventualmente in essere dal giugno 2018 tra i consiglieri comunali, componenti della giunta, sindaco e comune di imperia o sue partecipate”. 

Una discussione a porte chiuse sul caso “Montanaro” (Imperia Insieme) in quanto gli altri due consiglieri interessati dal “Fattura Gate”, Falbo e Ornamento avrebbero già annunciato di rinunciare all’appalto, per quanto riguarda Falbo, e cessazione del contratto per quanto riguarda Ornamento.

Sull’esito della discussione in consiglio, vige anche il segreto perciò sarà difficile, non impossibile, che vengano rese note le decisioni del consiglio comunale. 

Maria Nella Ponte

La posizione del Movimento 5 Stelle è assolutamente chiara, la legge perla chiaro, esiste incompatibilità, la società GoImperia è partecipata al 100% dal Comune, il Comune gestisce il controllo analogo e gli ha affidato senza gara di appalto perchè è un prolungamento del Comune stesso l’affidamento della gestione dei porti e dei parcheggi.

C’è una sovvenzione continuativa a favore della GoImperia, non ci sono modi per poter dichiarare la GoImperia soggetto terzo rispetto al Comune. Non si può essere contemporaneamente consigliere comunale e appaltatore della GoImperia.

La legge prevede una serie di casi, tra i quali il diritto tanta è l’importanza riservata di ciascun cittadino di poter stimolare l’attività della Prefettura per richiedere la decadenza automatica del consigliere in questione e quindi saranno sicuramente intraprese, nel caso in cui a seguito della discussione che sarà segreta e quindi non si potrà dire l’esito della discussione, vedremo che cosa deciderà il consigliere che ha in corso attualmente l’affidamento di un appalto e poi trarremmo le conseguenze”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!