Pieve di Teco: cane resta intrappolato in una tagliola, 30enne denunciato dai Carabinieri per maltrattamenti/La storia

Cronaca Cronaca Entroterra

Denunciato per aver posizionato tre tagliole nei boschi di Nirasca, frazione di Pieve di Teco, utilizzando come esca la carcassa di un capriolo e provocando il ferimento di un cane rimasto intrappolato con la zampa in una delle trappole. Protagonista un 30enne residente in Valle Arroscia.

Tagliole nel bosco: nei guai 30enne, denunciato dai Carabinieri

La vicenda si è consumata nei giorni scorsi, quando un cane è rimasto intrappolato in una delle tagliole posizionate dal 30enne. La proprietaria, uscita per una passeggiata nei boschi, in un’area molto frequentata, è stata costretta a chiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco per soccorrere l’animale che, non senza qualche difficoltà, è stato liberato. Dopo una corsa dal veterinario il cane è stato medicato e le sue condizioni sono risultate meno preoccupanti del previsto.

Poco dopo, sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Pieve di Teco, coadiuvati dai Forestali. Nel corso delle operazioni di controllo dell’area circostante l’incidente, i Carabinieri hanno trovato altre due tagliole e, poco distante, la carcassa di un capriolo, oltre a una fototrappola.

A seguito della segnalazione da parte di alcune testimoni, i militari si sono recati presso l’abitazione del 30enne, successivamente tradotto in Caserma e denunciato.

Le accuse nei suoi confronti sono maltrattamento di animali, utilizzo di strumenti vietati per cacciare e esercizio della caccia al di fuori del periodo consentito.