Imperia: “Nell’ex Sairo la nuova caserma dei Carabinieri”. Addio ostello e cittadella dello sport?

Attualità Imperia

“L’ex Sairo potrebbe diventare la nuova caserma dei Carabinieri di Imperia”. Lo ha annunciato il vice Sindaco Giuseppe Fossati, rispondendo all’interrogazione inerente al futuro dell’Ex Sairo, presentata dal consigliere di Imperia al Centro Guido Abbo. L’Assessore all’Urbanistica, inoltre, ha spiegato i motivi delle sue perplessità sul progetto che prevede la realizzazione di un ostello e la cittadella […]

“L’ex Sairo potrebbe diventare la nuova caserma dei Carabinieri di Imperia”. Lo ha annunciato il vice Sindaco Giuseppe Fossati, rispondendo all’interrogazione inerente al futuro dell’Ex Sairo, presentata dal consigliere di Imperia al Centro Guido Abbo.

L’Assessore all’Urbanistica, inoltre, ha spiegato i motivi delle sue perplessità sul progetto che prevede la realizzazione di un ostello e la cittadella dello sport.

Ex Sairo: spunta l’ipotesi nuova Caserma dei Carabinieri

Giuseppe Fossati

“La pratica sulla riqualificazione dell’ex Sairo è molto complessa. L’area è stata acquisita da imprenditori privati, la società Imperia Sviluppo. Nel 2009 Luca Lanteri, assessore all’Urbanistica, aveva concesso che l’area fosse modificata. Il progetto prevedeva che parte dei volumi privati fosse trasformata in residenziale, mentre la parte storica in un incubatore di impresa. Quando è stato perso il finanziamento, il progetto non è stato portato a compimento.

Durante l’amministrazione Capacci, il progetto ha ottenuto la deroga al Piano Regolatore garantendo l’interesse pubblico con una palestra e un ostello nell’immobile pubblico.

Io non vedevo un interesse pubblico in questa operazione.

La soprintendenza ha bocciato il progetto per i volumi eccessivi e ha eliminato la palestra, l’unico elemento che, a mio modo di vedere, giustificava il progetto.

I privati hanno quindi abbandonato il progetto e poi hanno chiesto l’autorizzazione paesaggistica relativamente all’intervento sull’edificio storico per il volume abitativo, tralasciando la palestra.

Questa pratica è stata considerata non ammissibile dall’ufficio Urbanistica. L’area va recuperata nel suo complesso. Non si possono realizzare appartamenti se non si recupera tutta l’area. L’autorizzazione paesaggistica va rilasciata su tutto l’intervento.

L’obiettivo è dare una destinazione pubblica all’area. Potrebbe diventare la nuova caserma dei Carabinieri di Imperia, dato che cercano nuovi spazi, il solo edificio storico non basta. Per questo, c’è la necessità di acquisire anche le parti dei privati. Si sta facendo una trattativa con loro, per vedere se sono disponibili a cedere le volumetrie. Sarebbe importante anche per la sicurezza sul porto. È un intervento di grandissimo interesse.

Affronteremo il ricorso al Tar e porteremo avanti anche questa ipotesi”.

Guido Abbo

“La mia preoccupazione, visto il livello di interlocuzione che avete avuto finora con i privati, dato che siete riusciti a farvi presentare un’istanza, non oso pensare come si farà ad affrontare la futura trattativa di acquisizione. Temo che smontando questo progetto saremo ancora fermi anni e anni sulla pratica”.

La diretta

 

Question Time, a breve il Consiglio Comunale Imperia

Pubblicato da Imperiapost.it su Giovedì 16 maggio 2019

Segui Imperiapost anche su: