Imperia: “Un anno di scuola”. Grande festa dell’Istituto Boine alla Camera di Commercio. “Tanti progetti per fare la differenza”/Foto e video

Cultura e manifestazioni

L’iniziativa, intitolata “ Un anno di scuola”, ha visto la partecipazione degli studenti delle varie scuole, per presentare i percorsi didattici delle scuole del Comprensivo.

Grande festa alla Camera di Commercio di Imperia per la conclusione dei progetti svolti durante l’anno scolastico dai plessi dell’Istituto Comprensivo Giovanni Boine.

L’iniziativa, intitolata “ Un anno di scuola”, ha visto la partecipazione degli studenti delle varie scuole, per presentare i percorsi didattici delle scuole del Comprensivo.

Il progetto continuità dei bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia di Borgo Prino, il progetto Eco-Coding della scuola di Piazza Mameli avente come obiettivo la conoscenza del mare e delle sue specie, svolto in collaborazione con la biologa marina Monica Previati e con studenti e professori del Polo Tecnologico Imperiese.

E ancora, la scuola primaria di Caramagna presenta il percorso ambientale svolto in collaborazione con la FEE e con il Comune di Imperia, che porterà l’istituto ad ottenere la bandiera verde, massimo riconoscimento internazionale per le scuole che intendono promuovere la sostenibilità attraverso la gestione ecologica dell’edificio scolastico, in particolare l’ orto didattico, strutturato grazie alla collaborazione tra genitori, nonni, alunni e insegnanti.

Gli alunni della scuola secondaria hanno presentato brani musicali, letture ed esperienze scientifiche, approfondite durante l’anno scolastico. Una grande festa di canzoni, musiche,balletti ed animazioni con protagonisti i bambini.

Manuela Gandolfo, scuola primaria Caramagna

“Quest’anno è stato un anno ricco di eventi e di progetti. Oggi è la giornata conclusiva di un grande anno di lavoro, dove comunque si vuole mettere in evidenza l’Istituto Comprensivo Boine.

Progetti dall’infanzia, in continuità con la scuola primaria e con la secondaria di primo grado. Dare il senso di questa grande famiglia che è l’istituto Boine.

Oggi potrete vedere veramente tutto quello che i nostri ragazzi riescono a fare tutti in una grande famiglia, tutti assieme.

Oggi in particolare il plesso di Caramagna presenterà tutti i suoi progetti e i balletti. Si dà importanza anche all’ecologia della mente. Abbiamo invitato nuovamente Ilaria, perchè oltre a tutto questo lavoro di progettazione e di scuola ecosostenibile con la bandiera verde, vogliamo dare importanza all’ecologia della mente.

Anche Ilaria, con la sua differenza, il motto della Boine infatti è fare la differenza, può dare luce al fatto che anche essendo diversi possiamo stare benissimo insieme e prendere ancora di più uno dall’altro”.

Gabriella Cucchi, scuola primaria piazza Mameli

“Questo progetto è Fortemente innovativo perchè ha messo in connessione il Polo Tecnologico Imperiese con la scuola primaria di Piazza Mameli che fa parte dell’Istituto Comprensivo Boine.

È un progetto che coniuga due finalità molto importanti, la prima è quella di favorire il rispetto e la cura per l’ambiente, sia nei bambini che nei ragazzi.

La seconda finalità è quella di avvicinare i bambini al mondo delle nuove tecnologie. Questo progetto ha fornito anche l’opportunità ai ragazzi più grandi di sperimentare l’alternanza scuola-lavoro in un contesto educativo e ai bimbi più piccoli ha consentito di acquisire delle competenze informatiche e di sperimentare anche delle pratiche innovative dal punto di vista didattico.

Noi insegnanti siamo soddisfatti nel complesso di questa esperienza che abbiamo potuto realizzare grazie ad una idea della nostra preside, la professoressa Elisabetta Bianchi che è preside sia del Polo Tecnologico Imperiese, sia dell’I.C. Boine”.

Irene La Barbera, maestra di musica arte geografia e motoria, primaria piazza Mameli

“Le due classi prime di piazza Mameli hanno lavorato e si sono divertiti tutto l’anno usando materiale di riciclo portato da casa, costruendo piccoli robot. Oggi canteranno “Andiamo a riciclare”, sulle note di “Andiamo a comandare” di Rovazzi”.

Marco Lavaggi, professore italiano scuola secondaria primo grado

“Portiamo avanti molti progetti. Abbiamo vinto le gare di lettura per 2 anni di fila. Abbiamo corsi jazz e corsi di inglese avanzato e molti altri. L’anno prossimo saremo il primo istituto comprensivo ad essere iscritti a “Google Apps for Education” per una condivisione didattica scolastica innovativa e accompagnare nel mondo del web i ragazzi. Saremo un vero polo digitale.

Il banchetto della scuola sara anche presente con un banchetto, come ogni anno, alla Fiera del Libro. Inoltre, quest’anno abbiamo sperimentato il progetto “ragazzi in azienda”.

Segui Imperiapost anche su: