Biennale Genova 2019: l’imperiese Massimo Gilardi vince il premio della Critica. “Grande emozione e orgoglio”/Le immagini

Provincia

Alla Biennale di Genova, quest’anno, è presente anche l’imperiese Massimo Gilardi, disegnatore, pittore e scultore.

Ha vinto il Premio della Critica l’opera dell’imperiese Massimo Gilardi, alla terza Biennale di Genova, l’Esposizione Internazionale d’Arte Contemporanea, in corso fino al 22 giugno.

Biennale di Genova: l’imperiese Massimo Gilardi

Alla Biennale di Genova, quest’anno, è presente anche l’imperiese Massimo Gilardi, disegnatore, pittore e scultore. Recentemente, Gilardi è stato premiato al 23° concorso d’Arte Contemporanea SaturARTE 2018, grazie all’opera “Jolly il Matto”, acrilico e alchidico su tela.

La sua opera, “Alda”, ha vinto il Premio della Critica.

Massimo Gilardi

“Sono orgoglioso e onorato del Premio della Critica che mi è stato assegnato alla terza Biennale di Genova 2019.

Si tratta di un evento importante per Genova e per la valorizzazione e divulgazione del panorama Artistico Culturale Italiano e Internazionale. Nel tempo la Manifestazione acquisisce sempre più valore interesse e qualità.

Artefice di tutto ciò e promotore è Satura, nelle persone del Presidente Mario Napoli, la curatrice Flavia Motolese e tutto lo staff . È grazie al loro lavoro, al loro impegno e alla loro passione che tutto ciò è possibile. Per questo ci tengo a ringraziarli sinceramente per quello che riescono a realizzare e a portare avanti con sempre maggiore successo e professionalità.

Il mio lavoro si intitola “Alda”.

“ALDA” è un disegno a tratteggio eseguito con matita colorata su carta 100×70. Fa parte di una serie di disegni con la stessa tecnica eseguiti negli anni soggetto sempre la figura umana. I personaggi che rappresento fanno solitamente parte di umanità tenuta ai margini della nostra società, In questo caso è la vecchiaia. Ho preso come modello mia madre nel tempo finale della sua esistenza.

In altri disegni ho raffigurato: un clochard, una zingarella, ecc… in tutti mi interessa far uscire l’indagine psicologica di una umanità dimenticata e trascurata . L’Opera è sta selezionata e scelta dalla Commissione istituita la per 3^ Biennale di Genova 2019 e inserita dalla Giuria tra gli artisti vincitori col Premio della Giuria”.

Segui Imperiapost anche su: