Imperia: Cofferati dona 4 mila euro all’ISAH su richiesta della famiglia Minasso. I ringraziamenti del presidente Pugi. “Gesto di grande altruismo”

Attualità Imperia

La vicenda, approdata in Tribunale, si è conclusa con un accordo che prevede una lettera di scuse e una donazione da 4 mila euro all’Isah

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Mi sento in dovere di esprimere un enorme grazie a nome mio e di tutti i ragazzi dell’ISAH alla famiglia Minasso per il gesto di altruismo e di solidarietà che ha voluto compiere” – Così in una nota stampa il presidente dell’ISAH, Stefano Pugi, in merito alla vicenda della querela presentata dalla famiglia Minasso a seguito della dichiarazione di Sergio Cofferati, durante la trasmissione su La 7 “CoffeeBreak“, il quale aveva affermato:”Minasso è un fascista non pentito ancora oggi ed è figlio di un fucilatore di partigiani”.

La vicenda, approdata in Tribunale, si è conclusa con un accordo che prevede una lettera di scuse e una donazione da 4 mila euro all’Isah.

Sergio Cofferati si scusa e dona 4 mila euro: i ringraziamenti dell’ISAH alla famiglia Minasso

Un grazie – prosegue Stefano Pugi – da me particolarmente sentito perché riguarda il riconoscimento delle ragioni che hanno determinato questo gesto. E’ nato tutto da una querela fatta dall’On. Minasso all’On. Cofferati per delle frasi ingiuriose e false che riguardavano il papà Quirino , persona alla quale io ero affezionatissimo e porto tuttora il suo ricordo nel cuore.

Ed è qui che emerge l’animo solidale e generoso della famiglia Minasso che ha preteso, oltre alla lettera di scuse, la cifra di quattromila euro da devolvere all’ISAH, Ente del quale mi onoro di essere Presidente.
Grazie Eugenio, grazie Anna grazie Marcella, sono orgoglioso di esserVi amico”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!