Imperia, restyling piazza Maresca: la discussione in Consiglio. “Perché non un rifacimento completo della pavimentazione?”

Consigli comunali Imperia Politica

La discussione è avvenuta oggi pomeriggio in Consiglio Comunale, durante il tempo dedicato alle Question Time.

“Perchè l’Amministrazione ha deciso di non procedere al rifacimento completo della pavimentazione, vista la pessima qualità delle piastrelle in calcestruzzo esistente?”. È questa l’interrogazione del consigliere di Imperia al Centro Guido Abbo, rivolta al vicesindaco Giuseppe Fossati, riguardante i lavori di restyling previsti in piazza Maresca, a Oneglia.

La discussione è avvenuta oggi pomeriggio in Consiglio Comunale, durante il tempo dedicato alle Question Time.

Restyling Via e Piazza Maresca: i dubbi di Imperia al Centro in Consiglio

Guido Abbo

“Sono molto contento quando l’Amministrazione mette in atto lavori. Quando ho letto piazza Maresca, però, ho avuto alcuni dubbi.

Innanzitutto, la pavimentazione delle vie in esame è sicuramente compromessa, ma l’intervento in programma si limita al rifacimento delle parti maggiormente danneggiate, con eliminazione delle basole danneggiate e sostituzione con nuove basole.

La pavimentazione attualmente esistente in realtà, a differenza di quanto esposto nelle determina, non è costituita da basole bensì da piastrelle in calcestruzzo che hanno dato prova di pessima qualità e bassissima resistenza all’usura, visto che sono state posate recentemente (nel 2010) e sono già diversi anni che presentano sconnessioni e spaccature anche profonde.

In data 30/11/2017 la Giunta aveva approvato e inserito nel Programma triennale Opere Pubbliche 2018-2020 uno studio di fattibilità relativo ad intervento completo di riqualificazione di Via Maresca e Piazza Maresca, mediante il riutilizzo delle basole non riutilizzate di Via Cascione, del costo complessivo di 192.000,00 euro, ma tale progetto è scomparso dal Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2019-2021 predisposto da codesta Amministrazione.

Per questi motivi, chiediamo su quali basi progettuali e quali computi metrici sia stato affidato il lavoro, atteso che la determina fa semplicemente riferimento ad un preventivo “acquisito agli atti”; quale procedura competitiva sia stata utilizza per individuare la ditta affidataria; per quale motivo l’Amministrazione ha deciso di non procedere al rifacimento completo della pavimentazione, vista la pessima qualità delle piastrelle in calcestruzzo esistenti; cosa intenda fare l’Amministrazione delle basole di Via Cascione?”.

Giuseppe Fossati

“Aver trovato 40 mila euro è già meritevole. Ci accontentiamo di fare bene, si potrebbe sempre fare meglio. Noi facciamo quello che le nostre finanze ci permettono di fare. La stima è stata fatta dagli uffici dei lavori pubblici, il lavoro inferiore 40 mila euro, quindi va per affidamento diretto. Verrà sistemata la zona maggiormente ammalorata, per scongiurare pericoli per i pedoni. Il pavimento sarà simile a quello che c’è e confidiamo in un bel lavoro.

Per quanto riguarda le basale di via Cascione, ci sono studi sull’utilizzo, sicuramente non rimarranno inutilizzate”.

Guido Abbo

“I 140 mila euro di differenza si trovano in un minuto, basta far spazio a 7 dipendenti per l’ufficio Cultura qui in Comune. Se invece abbiamo bisogno di lastre di cristallo capisco che si sacrifichi piazza Maresca”.

 

Segui Imperiapost anche su: