Cervo: “M. Il figlio del Secolo”. Domenica 7 luglio l’incontro con Antonio Scurati, vincitore del “Premio Strega 2019”

Cultura e manifestazioni

Il libro, in corso di traduzione in venticinque paesi, è il caso letterario dell’anno, un’opera grandiosa e audace che ci porta a rivivere passo per passo il ventennio che ha cambiato per sempre la nostra storia

Antonio Scurati protagonista di Cervo ti Strega. Domenica 7 luglio – ore 21.30 – il vincitore del Premio Strega 2019 sarà sul meraviglioso Sagrato dei Corallini per raccontare il libro dell’anno: M. Il figlio del Secolo. Prima presentazione pubblica sul territorio nazionale dopo la proclamazione a Villa Giulia (Roma) il 4 luglio.

L’incontro sarà condotto da Massimo Bernardini, giornalista – esperto anche di musica – e conduttore televisivo conosciuto come autore e presentatore di TV Talk (Rai 3) e Il tempo e la storia (Rai Storia), per la prima volta a Cervo.  Reading di Eugenio Ripepi, attore, regista ed esperto di Musica e Spettacolo.

Il libro, in corso di traduzione in venticinque paesi, è il caso letterario dell’anno, un’opera grandiosa e audace che ci porta a rivivere passo per passo il ventennio che ha cambiato per sempre la nostra storia.

A cervo la presentazione nazionale del libro M. Il figlio del Secolo

“Mussolini, rivoluzionario e dittatore, duce dalla mascella serrata e uomo sempre troppo solo, genio e macchietta: il figlio di un secolo che ci ha resi quelli che siamo. Non lo avevamo mai visto così da vicino, nemmeno i filmati Luce ci hanno mai restituito la sua viva voce con questa forza: solo la letteratura può farci capire davvero la parabola di una nazione, le sue immense speranze e i suoi tragici errori.

Un “romanzo documentario” impressionante per la sterminata quantità di fonti che l’autore ha movimentato; e impressionante per il risultato finale che produce, spesso spiazzante. Fatti dei quali credevamo di sapere tutto, una volta destrutturati nei loro incredibili dettagli e, poi, abilmente rimontati, producono un’opera senza precedenti nella letteratura italiana e una storia d’Italia attraverso i fascisti che suona inaudita”.

Interventi musicali a cura di Davide Ravasio (Sassofono) e Manuel Merlo (Chitarra).

Cultura e letteratura devono essere accessibili a un numero sempre maggiore di persone. Cervo ti Strega è sensibile a questo messaggio e la serata con il vincitore sarà interpretariata con il Linguaggio dei Segni (Lis) .

Il Comune di Cervo donerà al vincitore del Premio Strega 2019 una un quadro dell’artista torinese Piero Martina che, insieme agi altri grandi artisti della scuola di pittura piemontese, ha dato a Cervo il titolo di Paradiso dei Pittori.

Segui Imperiapost anche su: