Imperia, esplode acquedotto a Oneglia: auto devastate dai detriti. L’amarezza dei proprietari. “La mia macchina è distrutta” / Foto e video

Cronaca Imperia

Alcuni dei proprietari delle auto distrutte sono turisti che, dato il veicolo inutilizzabile, dovranno allungare la loro permanenza in città.

Vetri rotti, parabrezza distrutti, carrozzerie rovinate. È così che si presentano le auto che, questa mattina, al momento dell’esplosione di un tubo dell’acquedotto, si trovavano in Spianata Borgo Peri.

Il geyser fuoriuscito dall’asfalto, infatti, alto circa 6 metri, ha portato con sé pietre e detriti che hanno colpito tutto quello che si trovava intorno, fortunatamente senza coinvolgere nessun passante.

Acquedotto esplode in Spianata Borgo Peri: parlano i proprietari delle auto distrutte

Brutta sorpresa questa mattina per i proprietari delle auto (circa 7) parcheggiate in via Angiolo Silvio Novaro, nei pressi dell’Hotel Kristina, che si sono ritrovati i mezzi devastati dai detriti scaraventati dalla forza del geyser. Alcuni di loro sono turisti che, dato il veicolo inutilizzabile, dovranno allungare la loro permanenza in città.

Ecco cosa hanno raccontato a ImperiaPost.

Gianni

“Ci sono dei danni  a diverse auto, tra le quali la mia. Attendiamo il carro attrezzi perché è impossibile guidarla in quanto ha il parabrezza sfondato. Per fortuna non si è fatto male nessuno. A giudicare dai danni alle auto, se qualche pietra fosse andata in testa a qualcuno le conseguenze avrebbero potuto essere molto più gravi”.

Enzo

“La mia macchina era proprio davanti alla tubatura. Ci sono pietre dappertutto, dentro. Mi è espoloso il lunotto dietro. Adesso vedremo cosa dobbiamo fare”.

Noemi

“Siamo in ferie, oggi dovevamo ripartire invece siamo bloccati qua. Alla macchina dobbiamo cambiare il parabrezza e riparare vari danni alla carrozzeria. Purtroppo non siamo stati fortunati”.

Segui Imperiapost anche su: