ANCI Liguria: i sindaci Chiappori e Natta nominati vice presidenti, ecco tutte le nuove cariche / I dettagli

Provincia

Si sono riuniti ieri l’Ufficio di presidenza e il Consiglio direttivo, durante i quali sono stati riportati al plenum gli organi di ANCI Liguria, grazie alla nomina di nuovi amministratori e al riassetto di alcune cariche interne, come previsto dallo statuto dell’Associazione.

Si sono riuniti ieri l’Ufficio di presidenza e il Consiglio direttivo, durante i quali sono stati riportati al plenum gli organi di ANCI Liguria, grazie alla nomina di nuovi amministratori e al riassetto di alcune cariche interne, come previsto dallo statuto dell’Associazione.

ANCI Liguria: il nuovo organico

A supporto del lavoro del presidente Marco Bucci, assume il ruolo di vicepresidente vicario di ANCI Liguria Luigi Pignocca, sindaco del comune di Loano (Sv) e viene eletta vicepresidente Ilaria Caprioglio, sindaco di Savona, la quale va a completare la rosa dei vicepresidenti, che comprende anche Giacomo Chiappori, sindaco di Diano Marina (Im) e Fabio Natta, sindaco di Cesio (Im).

L’Ufficio di presidenza vede altresì l’ingresso di Gianluca Tinfena, vicesindaco di Arcola (Sp), che sarà il nuovo coordinatore di ANCI Giovane Liguria, al posto di Daniele Martino di Andora (Sv), che diventa il nuovo coordinatore dei presidenti dei Consigli comunali della Liguria.

La nuova composizione dell’Ufficio di presidenza di ANCI Liguria risulta, dunque, la seguente: presidente è Marco Bucci, sindaco di Genova e della Città metropolitana; vicepresidenti sono Luigi Pignocca di Loano (Sv), che assume il ruolo di vicario, Giacomo Chiappori di Diano Marina (Im), Fabio Natta di Cesio (Im), Ilaria Caprioglio di Savona; il coordinatore della Consulta piccoli comuni di ANCI Liguria Enrico Piccardo, sindaco di Masone (Ge); il coordinatore dei presidenti dei Consigli comunali Daniele Martino (Andora, Sv); il coordinatore di ANCI Giovani Liguria Gianluca Tinfena (Arcola, Sp); il presidente di Federsanità Liguria Luigi Carlo Bottaro (Asl3); il presidente del Cal, Consiglio delle Autonomie locali liguri Alessio Piana (Ge); i presidenti delle province di La Spezia Andrea De Ranieri, di Savona Pierangelo Olivieri e di Imperia Domenico Abbo.

Sono invitati permanenti alle riunioni dell’Udp i sindaci dei comuni capoluogo ed i revisori dei conti, oltre al coordinatore della commissione Trasporto pubblico locale e viabilità.

Consiglio direttivo. I nuovi componenti: l’assessore del comune di La Spezia Giulia Giorgi, il sindaco di Recco (Ge) Carlo Gandolfo, il vicesindaco di Ventimiglia (Im) Simone Bertolucci, il vicesindaco di Imperia Giuseppe Fossati, il sindaco di Coreglia Ligure (Ge) Elio Cuneo, il sindaco di Camogli (Ge) Francesco Olivari, il sindaco di Quiliano (Sv) Nicola Isetta, il sindaco di Vezzano Ligure (Sp) Massimo Bertoni.

Commissioni. Viene istituita la commissione Cultura, che sarà coordinata da Marcella Roggero, assessore del comune di Imperia. Pietro Piciocchi, assessore al Bilancio del comune di Genova, è il nuovo coordinatore della commissione Finanza locale, mentre il sindaco di Vobbia (Ge) Simone Franceschi è coordinatore della commissione Trasporto pubblico locale e viabilità.

Consulta piccoli comuni. Entrano nel board il vicesindaco di Cengio (Sv) Gianfranco Bosetti, il vicesindaco di Sori (Ge) Cristiano Benvenuto, il sindaco di Molini di Triora (Im) Manuela Sasso, il sindaco di Borzonasca (Ge) Giuseppino Maschio, il sindaco di Davagna (Ge) Ivano Chiappe e il sindaco di Mignanego (Ge) Maria Grazia Grondona.

Presidenti dei Consigli comunali. Fanno il loro ingresso nel coordinamento presieduto da Daniele Martino il presidente del Consiglio di Ventimiglia (Im) Andrea Spinosi, Diego Distilo di Albenga (Sv) e Franco De Sciora di Finale Ligure (Sv).

In Federsanità Liguria entra Riccardo Tomatis, sindaco di Albenga (Sv).

«Congratulazioni ai nuovi componenti entrati nella grande famiglia di ANCI e un sincero ringraziamento a coloro che ne hanno fatto parte finora – afferma il presidente di ANCI Liguria Marco Bucci – con la loro proattività hanno lavorato in maniera significativa alla governance e alla crescita delle realtà locali contribuendo allo sviluppo del sistema Liguria. Continueremo insieme ad impegnarci per portare le istanze dei comuni liguri, piccoli e grandi, sui tavoli regionali e nazionali».

Segui Imperiapost anche su: