Imperia, disabili: inaugurata nuova rampa di accesso al Comune. “Ottima soluzione, ma necessarie rifiniture”/ Foto e video

Attualità Imperia

Nei prossimi mesi seguiranno i lavori per l’accessibilità dei reparti interni del Comune.

È stata inaugurata ufficialmente oggi, lunedì 29 luglio, la nuova rampa d’accesso al Palazzo Comunale di Imperia. Presenti il Sindaco Claudio Scajola, l’assessore ai Lavori Pubblici Ester D’Agostino, i tecnici e diversi rappresentanti di associazioni attive nell’ambito dei diritti per i disabili.

Inaugurata la rampa d’accesso al Comune

Dopo diversi mesi di lavori, oggi la nuova rampa, costata circa 100 mila euro, è stata inaugurata proprio da coloro che si trovano sulla sedie a rotelle a causa di ridotte capacità motorie. Un passo importante verso l’accessibilità delle strutture pubbliche e l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Nei prossimi mesi seguiranno i lavori per l’accessibilità dei reparti interni del Comune.

Claudio Scajola

“Questo lavoro è iniziato con l’amministrazione precedente, poi ha subito modifiche nel corso di quest’ultimo anno e ha bisogno ancora, nella parte esterna, di qualche rifinitura. Abbiamo pensato di aprirlo insieme in rappresentanza di coloro che hanno difficoltà motorie con l’obiettivo che si possa raggiungere la casa comune in facilità.

Il progetto e la direzione dei lavori li ha seguiti l’architetto Magda Di Domenico, era sempre presente. Un lavoro molto seguito.

La prima parte fatta è costata molto di più del previsto, anche per la scelta dei materiali, circa 100 mila euro.

La seconda parte è relativa alla scala interna e alle scale per andare nelle ali Est e ovest del palazzo. Siamo arrivati a un’ipotesi progettuale che ci sembra quella compatibile alla storia e architettura del palazzo, con esigenze di percorribilità. Abbiamo già la cifra stanziata per fare la seconda parte, per riuscire ad andare in tutti gli uffici e raggiungere l’ascensore accessibile.

Insieme a questo, c’è un altro lavoro in corso. Quello che parte dai Due Leoni fino a piazza Roma, passando per la pensilina di Porto Maurizio. È un lavoro in corso, ci manca ancora una parte di finanziamento che stiamo cercando di ottenere, per rendere funzionale il marciapiede. È inutile fare l’attraversamento se non è possibile il passaggio sul marciapiede.

 

Paolo Arimondi, disabile

Ha qualche appunto sull’opera?

“Sì, ho pregato la commissione di controllare bene la larghezza sull’opera interna che sarà progettata per il sollevamento delle persone disabili sopratutto quelle che hanno bisogno dell’accompagnatore e poi credo che la rampa esterna sia un’ottima soluzione, prima non c’era, quindi in questo possiamo essere soddisfatti. Credo che serva la ringhiera sulla parte esterna della rampa per la sicurezza sia delle carrozzine, sia elettroniche che manuali, e anche per i non vedenti, nel caso passino dalla rampa. Però iniziamo a vedere qualcosa in questa città dopo 30 anni dalla legge, quindi è un aspetto positivo”.

Com’è la situazione in città?

“La situazione è in netto miglioramento negli ultimi anni adesso sta anche ai locali attrezzarsi con delle rampe per permettere alla gente con le sedie elettroniche, ma anche alle mamme con i passeggini o anche agli anziani che fanno fatica a fare i gradini. Perchè non ci siamo solo noi in carrozzina c’è anche chi ha difficolta di mobilità anche senza essere disabile, ci son le mamme, ci son varie categorie che sommate sono molto più dei soli disabili.

Bisogna continuare coi miglioramenti e secondo me bisogna chiederli più alle categorie interessate perchè se non si è in carrozzina o non c’è un caso in famiglia è difficile mettersi nei nostri panni”.

Ester D’Agostino, assessore Lavori Pubblici

“Nei prossimi mesi questi lavori partiranno e prima di Natale avremo i lavori finiti. Cercheremo di fare il prima possibile per dare continuità con il lavoro esterno inaugurato oggi”.

Ecco il momento dell’inaugurazione

Abbattimento delle barriere architettoniche in Comune: ecco il progetto

Segui Imperiapost anche su: