Imperia: concorso Polizia Municipale, Gagliano in Consiglio. “Lingue straniere? È sufficiente l’inglese”

Imperia Politica Politica

“Progetto Imperia” ha presentato un’interrogazione inerente alla conoscenza delle lingue straniere da parte degli agenti assunti recentemente nel corpo di polizia municipale.

“Secondo la legge, è sufficiente la richiesta di una sola lingua estera, l’inglese”. Lo ha affermato l’assessore alla Polizia Municipale Antonio Gagliano, rispondendo all’interrogazione del consigliere di “Progetto Imperia” Alessandro Savioli, inerente alla conoscenza delle lingue straniere da parte degli agenti assunti recentemente nel corpo.

Concorso Polizia Municipale e lingue straniere: in consiglio la discussione

Luca Lanteri

“La Polizia Municipale è il primo impatto con la città che i turisti hanno. Tutti siamo d’accordo che Imperia debba puntare sul turismo e va fatto in modo adeguato, considerando anche la recente introduzione della Tassa di Soggiorno. Gli agenti devono essere preparati e pronti a parlare lingue straniere. Per questo vorrei sapere se nel concorso è stata verificata la conoscenza di almeno due lingue straniere”.

Antonio Gagliano

Secondo la legge, è sufficiente la richiesta di una sola lingua estera. Nel concorso a tempo indeterminato, che ha portato all’assunzione di 3 agenti, è stata richiesta.

È curioso, però, che l’amministrazione precedente, di cui anche lei faceva parte, con un sindaco che ha rapporti di lavoro con gli Stati Uniti, non abbia previsto la richiesta della lingua straniera nei concorsi”.

Segui Imperiapost anche su: