Serate Organistiche Leonardiane: giovedì 1 agosto al Duomo di Porto Maurizio il concerto di Andrea Macinanti/Il programma

Cultura e manifestazioni

Il numerosissimo pubblico che ha partecipato anche quest’anno al successo dell’iniziativa potrà ascoltare musiche di Bach, Bossi e Listz

Giovedì 1 Agosto 2019 alle ore 21 presso il Duomo di Imperia Porto Maurizio si svolgerà l’ultimo prestigioso appuntamento della nona edizione delle Serate Organistiche Leonardiane.

Dopo tre concerti con ospiti internazionali provenienti dalla Francia, dal Canada e dagli Stati Uniti, il concerto di chiusura della stagione 2019 è stato affidato all’organista Andrea Macinanti, nome di rinomanza del panorama organistico e professore del conservatorio di Bologna.

Il numerosissimo pubblico che ha partecipato anche quest’anno al successo dell’iniziativa potrà ascoltare musiche di Bach, Bossi e Listz del quale verrà eseguita l’ Introduzione, Fuga e Magnificat del 1860 ispirate alla Divina Commedia di Dante del quale verranno proposte delle letture.  Un programma molto tecnico e di grande effetto.

Chi è l’organista Andrea Macinanti?

Andrea Macinanti si è diplomato in Organo, Clavicembalo e Canto ai Conservatori di Bologna e di Parma perfezionandosi poi con Klemens Schnorr a Monaco di Baviera.

Si è laureato cum laude alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna e ha conseguito «con menzione d’onore» un Dottorato di ricerca in Filosofia della Musica all’Università di Ginevra. È docente di Organo al Conservatorio «G.B. Martini» di Bologna.

Tra le sue numerose registrazioni si segnalano le opere complete per organo di OTTORINO RESPIGHI e di GOFFREDO GIARDA per Tactus (casa discografica con la quale è ora impegnato nella registrazione dell’opera omnia organistica di MARCO ENRICO BOSSI) e di GUIDO ALBERTO FANO e GIOVANNI TEBALDINI per Elegia.

Ha curato numerose revisioni critiche, tra le quali i Fiori Musicali di G. Frescobaldi, l’opera integrale per tastiera di A. Scarlatti e di G.B. Martini (UT ORPHEUS), un’antologia in nove volumi di musica italiana per organo, l’Opera Omnia Organistica di M.E. Bossi e uno studio sull’analisi e l’interpretazione dei Trois Chorals di César Franck (CARRARA). Dal 1994 è co-direttore editoriale della rivista «Arte Organaria & Organistica».

È membro dell’Accademia Filarmonica di Bologna e dal 1988 direttore artistico della rassegna concertistica internazionale «Organi antichi, un patrimonio da ascoltare».

Nel 2005 è stato insignito dal Presidente Ciampi del titolo di Cavaliere dell’Ordine «Al Merito della Repubblica Italiana». www.andreamacinanti.com

Segui Imperiapost anche su: