Imperia: il Comitato San Giovanni in trasferta in Portogallo per il “Festival do Bacalhau”. “Portiamo in Europa la nostra città e la nostra tradizione”

Cultura e manifestazioni

La presenza di Ineja non è un semplice invito ma una vera e propria parte dell’evento in collaborazione con il comune di Ilhavo e con la locale ‘Confraria Gastronomica do Bacalhau’

I festeggiamenti di San Giovanni si sono conclusi da poco ma i preparativi per il prossimo anno sono già partiti: un anno con tante novità e un compleanno da ricordare.

Per le sue prime 40 candeline Ineja è già pronta a festeggiare. Il primo di tanti e importanti appuntamenti, sarà il 9 agosto: una delegazione guidata dal vice presidente Guido Marchese e Stefano Zerbone sarà ospite d’onore ad Ilhavo in Portogallo per l’edizione 2019 del “Festival do Bacalhau”.

La presenza di Ineja non è un semplice invito ma una vera e propria parte dell’evento in collaborazione con il comune di Ilhavo e con la locale ‘Confraria Gastronomica do Bacalhau‘.

A Ineja e di conseguenza alla città di Imperia, sarà dedicata una intera giornata di cerimonie e feste, uno show-cooking dello staff imperiese ed uno stand per la promozione del nostro territorio, con tanto di alzabandiera nella città. Proprio per celebrare la presenza del Comitato e di Imperia a Ilhavo, l’intera manifestazione è stata dedicata al Made in Italy, con partecipazioni di ospiti ed artisti italiani.

Il Presidente Marco Podestà commenta:

“Questo nuovo progetto del Comitato è stato avviato per dare risalto al territorio in termini di promozione turistica e dei prodotti locali tramite la creazione del brand Ineja Food.

Sulla strada tracciata dsll”Accademia dello stoccafisso‘, idea prestigiosa nata da una intuizione di Sergio Lanteri e tramite la collaborazione sempre più affiatata con il comune di Imperia, che ci accompagna in diverse iniziative, stiamo tagliando grandi traguardi.

La nostra presenza ad Ilahvo rappresenta una grande opportunità e ringraziamo il sindaco Claudio Scajola per il supporto e il sindaco di Ilhavo Fernando Caçollo, l’assessore Fatima Teles e il Presidente della ‘Confraria’ Joao Madalena per l’invito. Siamo onorati di portare in Europa la nostra città e la nostra tradizione”.

Ineja Food è un’evoluzione del messaggio gastronomico nato con il Comitato di San Giovanni nel 1980: un’associazione che per circa 40 anni ha saputo tramandare le ricette del tradizionale stoccafisso di Imperia assieme alla sua storia. Oggi Ineja Food può contare su un team di chef volontari e professionisti che ha saputo valorizzare la ricetta a base di stoccafisso della De.C.O. della città di Imperia.

Ineja per i suoi 40 anni mantiene le tradizioni che l’hanno resa grande e si avvia a diventare sempre più internazionale nell’ottica di diffondere non solo la cultura eno-gatsronomica imperiese, ma tutta la città. La delegazione imperiese sarà presente in Portogallo dall’8 al 10 agosto in un Festival che ha molto in comune con quello di San Giovanni: tradizioni, cucina, storia e, si auspica, la loro presenza nel 2020 a Ineja40.

Segui Imperiapost anche su: