Imperia piange Giuseppe Mauro Torelli ex sindaco e parlamentare della sinistra. Il cordoglio di Claudio Scajola: “Sempre fedele alle sue convinzioni”

Attualità Imperia

I funerali in forma civile avranno luogo mercoledì 14 agosto alle ore 16 nel cimitero di Oneglia

Si è spento stamane all’ospedale di Imperia, all’età di 79 anni, l’On. Giuseppe Mauro Torelli, ex sindaco del capoluogo.

Iscritto al PCI dal 1962 fu segretario provinciale del partito dal 1972 al 1983 e sindaco di Imperia nel 1975. Eletto parlamentare nel 1983, ha partecipato nell’ambito del gruppo PCI alla IX e X Legislatura.

Giuseppe Mauro Torelli lascia la moglie Angela e il figlio Sandro.

I funerali in forma civile avranno luogo mercoledì 14 agosto alle ore 16 nel cimitero di Oneglia.

Imperia piange Giuseppe Torelli: il cordoglio del sindaco Claudio Scajola

“Ho appreso con profondo dolore della scomparsa dell’On. Giuseppe Torelli, già Parlamentare della Repubblica nelle Legislature IX e X e Sindaco di Imperia negli anni 1975-1976. Desidero esprimere, a nome della Città, parole di conforto alla sua famiglia in questo triste momento.

Ricordo sempre il suo impegno politico svolto con passione e con correttezza, sempre fedele alle sue convinzioni.

Porgo alla signora Angela e alla sua famiglia le più sentite condoglianze”.

La biografia dell’On. Giuseppe Mauro Torelli

Figlio di artigiani, ha conseguito la maturità scientifica nel liceo Vieusseux di Imperia. Eletto parlamentare nel 1983, ha partecipato ai lavori della Camera dei deputati nell’ambito del gruppo del Pci nella IX e X Legislatura.

In Parlamento è stato componente della Commissione Interni e successivamente della Commissione Esteri. In tale contesto ha avuto l’incarico di responsabile dei problemi dell’ordine pubblico e delle forze di polizia e dei Vigili del fuoco, con particolare riferimento alla problematica della Protezione civile.

In precedenza, a partire dal 1965, è stato per venti anni consigliere comunale di Imperia, svolgendovi lungamente la funzione di capogruppo.

È stato Sindaco del capoluogo nel 1975. Eletto consigliere provinciale nel 1990, nell’ambito della legislatura ha svolto la funzione di Presidente della Commissione Affari istituzionali.

Membro dell’Unione regionale province liguri, è stato eletto altresì nell’assemblea nazionale dell’Upi.

Nella Federazione Giovanile Comunista Italiana (Fgci) ha ricoperto l’incarico di segretario provinciale e componente del Comitato Centrale.

Nel Pci, dal 1972 al 1983 e quindi nel 1991, ha svolto le funzioni di Segretario provinciale e dirigente in organismi provinciali, regionali e nazionali, come altresì successivamente nel Partito Democratico della Sinistra e nei Democratici di Sinistra.

Nel 1989 aderì alla mozione, voluta tra gli altri da Pietro Ingrao e Alessandro Natta, contraria alla svolta della Bolognina, operata dal segretario del Pci Occhetto.  Tale mozione si affermò in provincia di Imperia nel congresso del 1990.

È stato componente della Presidenza del Consiglio nazionale dei Garanti dei Ds a partire dal congresso di Pesaro del 2001. Al congresso Ds di Firenze del 2007 non aderisce alla proposta di dar vita al Partito Democratico.

Dal 1998 è componente del Coordinamento nazionale dell’Associazione per il Rinnovamento della Sinistra (Ars), di cui è stato tra i promotori e Presidente dell’Ars di Imperia intitolata ad Alessandro Natta.

fonte. wikipedia.org

Segui Imperiapost anche su: