Lutto nel mondo del ciclismo: l’ex campione Felice Gimondi, cittadino onorario di Diano Marina, morto per un malore

Cronaca Golfo Dianese

Ciclista professionista in attività dal 1965 al 1979, Gimondi vanta enormi successi nel mondo del ciclismo

Lutto nel mondo del ciclismo italiano. Nella giornata di oggi, a Giardini Naxos, in Sicilia, il grande campione Felice Gimondi, cittadino onorario di Diano Marina, è morto in mare, a seguito di un malore.

Felice Gimondi: addio al grande campione

Gimondi avrebbe compiuto 77 anni a settembre. Nel pomeriggio di oggi, secondo quanto emerso finora, il campione avrebbe perso la vita mentre si trovava in acqua in contrada Recanati, a seguito di un malore. Sul posto sono intervenuti i soccorsi, ma per Gimondi non c’è stato nulla da fare.

Ciclista professionista in attività dal 1965 al 1979, Gimondi vanta enormi successi nel mondo del ciclismo. Tra le altre vittorie, è stato per tre volte campione del Giro d’Italia (1967, 1969 e 1976), campione del Tour de France (1965) e del Vuelta a Espana (1968), oltre della classicissima Milano-Sanremo.

Migliaia i messaggi di cordoglio pubblicati sui social da tutta Italia.

Addio a Felice Gimondi: il ricordo del sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori

“Gimondi è un simbolo tutto italiano – ha affermato Chiappori contattato da ImperiaPost – un personaggio che ha dato tanto non solo a Diano Marina, ma all’Italia. 

Tiziana, sua moglie, fu mia vicina di casa a Cervo, siamo stati bambini assieme, abitava nella casa di fronte alla mia, suo padre era capo stazione delle Ferrovie dello Stato a Cervo.

Qualche anno fa era venuto da me in ufficio e aveva detto che sarebbe venuto alla manifestazione “Pedalando con il Sindaco”. Purtroppo non ha fatto in tempo. La prima volta che andrò in bicicletta penserò a lui.

È sempre stato legato a Diano Marina, ci veniva volenteri. Era facile vederlo pedalare con calma verso Stellanello. Lo ricorderemo sempre con un sorriso”.

Segui Imperiapost anche su: