Mendatica: sabato 24 agosto torna la festa della Cucina Bianca, itinerario gastronomico alla scoperta di antiche ricette e tradizioni/Il programma

Attualità Cultura e manifestazioni Entroterra

un itinerario gastronomico alla scoperta delle specialità tipiche dell’antica Civiltà delle Malghe, che si snoderà attraverso le vie e le piazze più caratteristiche del paese

Sabato 24 agosto, a partire dalle ore 19 e per l’intera serata, il borgo di Mendatica, come da tradizione consolidata da oltre vent’anni, ospiterà fra le aie e i carrugi del proprio suggestivo centro storico turisti e gruppi musicali in occasione della tradizionale “Festa della Cucina Bianca”; un itinerario gastronomico alla scoperta delle specialità tipiche dell’antica Civiltà delle Malghe, che si snoderà attraverso le vie e le piazze più caratteristiche del paese, offrendo la possibilità di gustare tutti i sapori della transumanza.

Sabato 24 agosto torna a Mendatica la “Festa della Cucina Bianca”

In Alta Valle Arroscia esiste una secolare cultura gastronomica legata alla dura vita pastorale. A Mendatica, grazie all’impegno dei suoi abitanti, rivivono le antiche ricette tramandate di generazione in generazione, con i semplici ingredienti le Alpi Liguri mettevano a disposizione dei pastori durante i trasferimenti stagionali delle greggi.

Farina, legumi, formaggi, erbe spontanee, ortaggi come patate, rape, porri e aglio divengono così i protagonisti di una serata interamente dedicata alla riscoperta di un patrimonio che con l’impegno del Comune, della Pro Loco e di tutta la comunità riesce ancora a rimanere intatto, riproposto in un percorso itinerante dove ad ogni punto di degustazione corrisponde un piatto caratteristico preparato dalle singole famiglie del borgo:

Pan fritu, streppa e caccia là, turle, torta di patate, dolci e tante altre specialità preparate dai “mendaighini” accompagneranno i piatti di altri borghi della Cucina Bianca, come le rajore de Cuxe, le raviore de Montegrossu e il gran pistau di Buggio (Pigna).

La cornice suggestiva del centro storico del borgo sarà inoltre lo scenario di una proposta musicale variegata, una squadra composta da Alp King (menestrello hip hop da Torino), Eispause (jazz sperimentale da Berlino), Franziskani (le grandi canzoni di Fabrizio De Andrè), Healness (cantautore), Il Ponte di Zan (folk & acoustic), La Premiata Banda (rock & gipsy), Lost in the Machine (The Police Tribute), Mr. Right (Midnight DJ Set) e We are for beat (electro show).

Sarà inoltre presente un mercatino di artigianato e prodotti tipici che verrà allestito in paese a partire dal tardo pomeriggio: oggetti a decoupage, gioielli fatti a mano, ceramiche, lavori di cucito, e tante altre idee dell’hobbistica si uniranno agli espositori dei prodotti locali.

A partire dalle ore 19, sulla Piazza della Chiesa, sarà possibile acquistare i biglietti per l’itinerario gastronomico, mentre chi vorrà provare soltanto alcune specialità potrà rivolgersi ai singoli punti di degustazione sparsi per le vie del borgo. Il vino servito alla festa sarà servito direttamente dai produttori della Valle Arroscia.

Segui Imperiapost anche su: