Imperia: abusi sessuali sulla figlia di 6 anni, 41enne a processo/La storia

Giudiziaria Imperia

Nel corso dell’udienza odierna, davanti al collegio composto dai giudici Aschero, Minieri e Romano (Pm Maria Paola Marrali) sono stati sentiti alcuni testimoni, tra i quali la mamma della bambina.

Si è aperto in Tribunale a Imperia il processo che vede sul banco degli imputati un 41enne originario di Gioia Tauro, accusato di violenza sessuale nei confronti della figlia di appena 6 anni.

Imperia: abusi sessuali sulla figlia, 41enne a processo

I fatti contestati risalgono al 2014, quando il 41enne era in vacanza a Riva Ligure con la figlia (i genitori sono separati). L’inchiesta prese il via dopo la denuncia presentata ai Carabinieri di Cuneo dai familiari della bambina (che vivono in Piemonte), a seguito di alcune frasi pronunciate dalla piccola di ritorno dalla vacanza in Liguria con il padre (Papà mi ha fatto male, ha fatto una cosa brutta, “Io e papà abbiamo un segreto) e di alcune tracce ematiche trovate sulle mutandine.

Nel corso dell’udienza odierna, davanti al collegio composto dai giudici Aschero, Minieri e Romano (Pm Maria Paola Marrali) sono stati sentiti alcuni testimoni, tra i quali la mamma della bambina che ha spiegato come la figlia da diversi anni non voglia più avere alcun contatto con il papà, tanto da arrivare a strapparne una fotografia.

Il processo è stato rinviato al prossimo 24 settembre, quando in aula verranno ascoltate alcune testimonianze della bambina registrate dalla nonna e oggi oggetto di prova nel processo. 

Segui Imperiapost anche su: