Imperia, caos rifiuti: a una settimana dal nuovo appalto, sindacati incontrano assessore Gandolfo. “Preoccupati, poche certezze”/ Foto e video

Attualità Imperia

Si è svolto oggi, in sala consiliare, l’incontro richiesto dai sindacati con l’Assessore all’Ambiente Laura Gandolfo, per fare il punto della situazione sul nuovo appalto rifiuti.

“Ancora l’appalto non è stato aggiudicato né provvisoriamente né definitivamente”. È questa la situazione descritta dai sindacati all’uscita dall’incontro con l’amministrazione in Comune, a una settimana dall’avvio del nuovo appalto rifiuti a Imperia.

Appalto rifiuti: a una settimana dall’avvio, ancora incertezze

Si è svolto oggi, in sala consiliare, l’incontro richiesto dai sindacati con l’Assessore all’Ambiente Laura Gandolfo, per fare il punto della situazione sul nuovo appalto rifiuti.

Mancano pochi giorni al previsto avvio del nuovo appalto (1° ottobre), ma ancora non è stato aggiudicato e non si esclude un affidamento in house o una proroga tecnica di 1 o 2 mesi. Sono molte, quindi, le preoccupazioni dei sindacati, che temono conseguenze sui lavoratori. L’assessore, però, rassicura sul fatto che i dipendenti non perderanno un giorno di lavoro.

Laura Gandolfo, assessore all’Ambiente

“L’incontro di oggi è stato chiesto dai sindacati. Ora attendiamo di sapere a chi sarà aggiudicato l’appalto. Il parere legale è arrivato e la commissione sta lavorando. In settimana sapremo qualcosa. Quello che è importante è che i lavoratori non perderanno un giorno di lavoro.

Il Comune è disponibile ad accompagnarli in questa fase. Proroga? Non è argomento”.

Luigi La Marca – segretario organizzativo Uil Trasporti

“Ancora l’appalto non è stato aggiudicato nè provvisoriamente nè definitivamente. Abbiamo richiesto un incontro urgente con l’assessore per capire cosa voleva fare, se la commissione aveva aggiudicato l’appalto, giusto per avviare le procedure di passaggio. Siamo a 7 giorni dalla scadenza.

Ringraziamo l’assessore per la disponibilità immediata, ma non ci ha detto assolutamente nulla.

Non sappiamo se il 30 settembre  siamo Teknoservice o con la nuova ditta. L’unica cosa che ci è garantito è che abbiamo una maglia da indossare”.

Danilo Causa – segretario Fit Cisl Savona Imperia

“Non si esclude una proroga. A questo punto abbiamo una settimana, difficilmente e nel giro di 5 giorni si riesce ad incontrare la vincente di questa gara, che non sappiamo a oggi chi sia.

Difficilmente in 5 giorni possiamo incontrarla, fare i passaggi di appalto, fare tutto è praticamente impossibile.

Il rischio di una ulteriore proroga, se ci sarà, sarà tra un mese e nel giro di un mese si sappia chi ha vinto questa gara. Verrà la gente nuova, la conosciamo e si parte con il nuovo servizio”.

Giuseppe Gandolfo – delegato sindacale Cgil

“Come siamo entrati, usciamo. Non abbiamo saputo niente di sicuro. Ci è stato detto che entro questa settimana si saprà cosa succede.

Se ci sarà un’azienda che subentra alla Teknoservice, se ci sarà qualcosa in house, se ci sarà una nuova ordinanza per non so quanti mesi.

I lavoratori sono preoccupati, a una settimana credo non ci sia più il tempo tecnico per il subentro di una azienda. Non riusciremo a trovare i mezzi e a gestire il nuovo servizio.

Sicuramente ci sarà un’ordinanza, perchè credo non si possa fare altro. Siamo rimasti con l’assessore che appena saprà qualcosa ci richiamerà in una riunione e credo che ci dica quello che succederà nel mese di ottobre.

I lavoratori sono preoccupati. A mezzanotte e un minuto del primo di ottobre, se non si firma un passaggio ad un altra azienda i lavoratori possono anche perdere il lavoro.

L’azienda potrebbe non inserirli nell’organico. Giustamente oggi abbiamo chiesto questo incontro per dire qualcosa ai lavoratori, ma usciamo come siamo entrati”.

Segui Imperiapost anche su: