Imperia: venerdì 27 settembre in biblioteca la presentazione del progetto “S.B.A.R.R.E.” per migliorare il benessere dei detenuti/Il programma

Cultura e manifestazioni

La Casa Circondariale di Imperia è una struttura, caratterizzata da un elevato turn-over, di limitate dimensioni presso la quale si trova ristretta una popolazione detenuta

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Venerdì 27 settembre, dalle ore 09.30, presso la Sala Convegni della Biblioteca Civica “Lagorio” di Imperia, avrà luogo la presentazione del progetto “S.B.A.R.R.E. – Solidarietà – Benessere – Accoglienza – Rispetto – Responsabilità – Empatia”

Progetto “S.B.A.R.R.E.”, ecco di cosa si tratta

Il progetto S.B.A.R.R.E. nasce, nel 2018, dall’incontro fra la Direzione della Casa Circondariale di Imperia, ARCI Liguria e UISP Liguria, per rispondere a esigenze individuate presso l’Istituto detentivo imperiese.

Frutto del lavoro congiunto dei tre enti promotori, il progetto realizza attività intra moenia e extra moenia, con la fondamentale collaborazione delle realtà territoriali, da tempo attive in carcere: ARCI Imperia e UISP Imperia.

Il progetto si fonda su diverse attività in carcere, per i detenuti, e si pone l’obiettivo di “portare fuori” un modello di intervento, una buona pratica che possa essere riproposta in altri contesti detentivi per il miglioramento del benessere fisico e psichico delle persone detenute.

La Casa Circondariale di Imperia è una struttura, caratterizzata da un elevato turn-over, di limitate dimensioni presso la quale si trova ristretta una popolazione detenuta, maschile, che si caratterizza per una tipologia di reati riconducibili alla piccola e media criminalitàà, per un’età media oscillante fra i 22 ed i 40 anni nonché per una forte presenza di detenuti stranieri, in massima parte extracomunitari.

ARCI Liguria e UISP Liguria, in collaborazione con la Direzione e anche grazie al Progetto Ponte all’interno della ATS La rete che unisce, da oltre 10 anni realizzano presso l’Istituto progetti che, in una realtà coercitiva dove più ancora degli aspetti delinquenziali predominano emarginazione, disagio, deficienze educative e culturali, trovano la loro sintesi in una prevenzione e promozione del benessere psicofisico, quale necessitàà di ritrovare un equilibrio a fronte dei traumi indotti e acuiti dalla detenzione.

Il progetto risponde a bisogni prioritari comuni alla popolazione reclusa: ritrovare una situazione di equilibrio e bene-essere personale, di recuperare/ricostruire rapporti affettivi/genitoriali/parentali, di attivazione, recupero, miglioramento (soprattutto per quanto attiene alle persone straniere) degli aspetti relazionali e comunicativi che sono alla base di un concreto inserimento in una società interculturale e multietnica.

L’evento, che avrà luogo presso la Sala Convegni della Biblioteca Civica L. Lagorio, ad Imperia, nella mattinata del 27 settembre, vuole essere un momento di presentazione dei contenuti e degli obiettivi di progetto, per una più ampia riflessione, su politiche e azioni, capaci di contribuire al miglioramento della vita in carcere e alla costruzione di ponti tra il dentro e il fuori.

Il progetto S.B.A.R.R.E. è realizzato con il sostegno di Compagnia di San Paolo e della Fondazione Carige, Bando Libero Reload 2018!.

Progetto S.B.A.R.R.E., ecco il programma dell’incontro

  • h. 9:30
    Accoglienza
  • h. 09:45
    Saluto delle Istituzioni
  • h. 10:00
    S.B.A.R.R.E. Presentazione di progetto

    Introduce, presenta e modera
    Giuditta Nelli, Responsabile di progetto – ARCI Liguria

    Intervengono
    Francesco Frontirré, Direttore Casa Circondariale di Imperia
    Maurizio Plaia, Referente per il Distaccamento della Liguria del Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria
    Fabrizio De Meo, Coordinatore delle attività in carcere – UISP Liguria

  • h. 11:00 – 11:10
    Pausa
  • h. 11:10 – 12:20
    Talk: Operare fuori e dentro le mura
    Gianfranco Gandalini, Educatore Casa Circondariale di Imperia
    Gabriele Sorrenti, Presidente della Conferenza Volontariato Giustizia della Liguria
    Patrizia Trecci, Direttore UEPE Ufficio Locale di Esecuzione Penale Esterna Imperia
  • Matteo Lupi, Arci Imperia
    Alessandra Ballerini, Avvocato – Associazione Antigone
    Manuel Sericano, Capofila ATS “La rete che Unisce”
  • h.12:20 – 12:30
    Conclusioni
    Francesco Marchese, Presidente ARCI Liguria
    E’ offerto un rinfresco al termine dei lavori.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!