Bloccati al confine dalla Guardia di finanza, unità cinofile scovano 144kg di droga. Tre persone arrestate/Le immagini

Cronaca

Entrambi gli interventi sono frutto dell’intuito investigativo dei militari e del fiuto delle unità cinofile che quotidianamente operano per individuare i mezzi e le persone coinvolti in attività illecite

Le Fiamme Gialle della Provincia di Imperia, nel corso del continuo presidio economico del territorio che ha lo scopo di intercettare i traffici illeciti, hanno controllato due cittadini marocchini e un imperiese in uscita, rispettivamente, dai varchi autostradali di Ventimiglia e di Bordighera, individuando oltre 144 chilogrammi di sostanza stupefacente.

Entrambi gli interventi sono frutto dell’intuito investigativo dei militari e del fiuto delle unità cinofile che quotidianamente operano per individuare i mezzi e le persone coinvolti in attività illecite che si muovono sul territorio della Provincia.

Nel primo caso è stato fermato un TIR, proveniente dalla Spagna e condotto da due cittadini marocchini, di cui uno residente da tempo a Somma Lombardo, in provincia di Varese. Il TIR viaggiava vuoto, ma l’aiuto dell’unità cinofila “Charlies” ha portato alla scoperta di un doppio fondo ricavato al di sotto del pianale di carico.

Occultati da una piastra di ferro, i finanzieri di Ventimiglia hanno trovato 1.470 panetti di hashish suddivisi in buste e borsoni. E’ possibile che la sostanza fosse destinata a più acquirenti.

All’uscita del casello autostradale di Bordighera è stata invece individuata e fermata una Golf con targa italiana. Sul proprietario, un quarantenne milanese da tempo residente a Diano Marina, gravava una segnalazione per uso personale di stupefacente.

Anche qui la presenza dell’unità cinofila “Frizzy” ha aiutato i Baschi Verdi a trovare nella gomma piuma del sedile del conducente un involucro con 25 dosi già preparate, da un grammo e da mezzo grammo. Ma molta più cocaina è stata poi trovata nel cruscotto anteriore dove era custodito un sacchetto con altri 40 grammi.

Tutte e tre le persone fermate sono state arrestate. I due cittadini marocchini per traffico internazionale di sostanze stupefacenti e il dianese per detenzione ai fini di spaccio di 63 grammi di cocaina.

Segui Imperiapost anche su: