Imperia: salvaguardia dell’entroterra, incontro in Provincia con i comuni. “Interventi da oltre 200 mila euro”

Provincia

Aquila d’Arroscia, Borghetto d’Arroscia, Cesio, Ranzo e Vessalico i “Pays Resilients” del progetto comunitario riguardante le vallate transfrontaliere

Incontro in Provincia ieri con i Comuni di Aquila d’Arroscia, Ranzo, Vessalico, Borghetto d’Arroscia e Cesio, sul cui territorio verranno realizzate le attività previste dal progetto europeo ALCOTRA « Pays Resilients », progetto infrastrutturale del PITER PAYS-SAGES.

Il Presidente della Provincia Domenico Abbo e il consigliere delegato Enrico Ioculano hanno infatti riunito i sindaci delle località coinvolte per un primo confronto sulle opere da realizzare.

“Il progetto mira ad aumentare la resilienza di questo ambito transfrontaliero, fortemente esposto a rischi naturali – spiega Enrico Ioculano, consigliere provinciale con delega ai progetti comunitari.

“L’area pilota prescelta – prosegue Enrico Ioculano svilupperà un modello di prevenzione rischi e gestione delle emergenze attraverso il coinvolgimento attivo della popolazione locale, anche attraverso sistemi di monitoraggio avanzati e interoperabilità dei dati per fornire strumenti utili all’aumento della resilienza della popolazione e dei territori”.

Il Presidente della Provincia di Imperia Domenico Abbo commenta con soddisfazione: “La convenzione che disciplina i rapporti tra Provincia di Imperia e il Comune di Borghetto d’Arroscia, capofila dei cinque Comuni coinvolti, è stata approvata dal Consiglio Provinciale nella seduta dell’8 ottobre, Nei prossimi giorni la convenzione sarà approvata anche dal soggetto attuatore, ovvero il Comune di Borghetto d’Arroscia.

La collaborazione si formalizzerà quindi con la sottoscrizione tra le parti, e si concretizzerà con interventi per i quali mettiamo a disposizione 208.680 euro”.

Segui Imperiapost anche su: