Pieve di Teco: retta casa di riposo pagata ingiustamente, Comune recupera 31 mila euro. “investiti in lavori utili alla comunità”

Attualità Entroterra

Il pagamento era già stato interrotto con un’altra delibera di Giunta, risalente al 2017, per poi inoltrare la richiesta di restituzione dei fondi ingiustamente erogati dal giugno 2010

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

31 mila euro recuperati che verranno spesi per installare giochi per bambini e, in generale, per piccoli lavori utili alla comunità. È successo a Pieve di Teco dove, attraverso una deliberazione della Giunta Comunale, è stata approvata la negoziazione assistita con il legale della signora V.F. ricoverata alla casa di riposo Senatore Borelli.

Il comune aveva infatti avviato una richiesta di rimborso nei confronti della suddetta V.F., rea di aver goduto del pagamento della retta di ricovero da parte dell’ente pur essendo, in realtà, risultata economicamente autosufficiente.

Il pagamento era già stato interrotto con un’altra delibera di Giunta, risalente al 2017, per poi inoltrare la richiesta di restituzione dei fondi ingiustamente erogati dal giugno 2010.

Fondi che ammontano appunto a 31 mila 320 euro che l’amministrazione è lieta di poter reinvestire a favore dei piccoli concittadini e per il bene dei pievesi.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!