Imperia: stop bottiglie di plastica nelle scuole, il progetto lanciato dal consiglio dei ragazzi. “Ogni studente avrà la sua borraccia” / Foto e video

Attualità Imperia

Il tutto nell’ottica dell’ordinanza “Plastic free” che entrerà in vigore dal 1° dicembre 2019.

Si è svolta questa mattina la seduta del Consiglio dei Ragazzi sul tema dell’acqua e dell’ambiente. Presenti, oltre ai membri del consiglio e al Sindaco dei Ragazzi Maria Bianca Ardissone, il Sindaco di Imperia Claudio Scajola e gli assessori Luca Volpe e Laura Gandolfo.

Nel corso del Consiglio è stato presentato il progetto “Acqua”, che coinvolge le scuole e gli assessorati alle Attività Educative e all’Ambiente, per ridurre l’utilizzo della plastica.

Presentato il progetto “Acqua” per ridurre l’utilizzo della plastica

In particolare, verranno distribuite borracce d’acciaio agli studenti delle scuole elementari e medie e negli istituti (e anche in Comune) verranno installati degli erogatori di acqua potabile, sia fresca che a temperatura ambiente, grazie a una convenzione siglata per 5 anni con Kwater. Il progetto è in via di definizione e sarà illustrato nei dettagli nei prossimi giorni.

Il tutto nell’ottica dell’ordinanza “Plastic free” che entrerà in vigore dal 1° dicembre 2019.

Claudio Scajola

“Abbiamo bisogno di fare molto per educare la nostra cittadinanza. I ragazzi sono utilissimi ambasciatori sulle buone maniere. Il tema è quello ecologico, i rifiuti e la raccolta differenziata. In questi sette mesi è passata dal 35 al 71%, 2.200 di tonnellate in meno di consegne alla discarica. Pensate quanti camion in meno, quanto risparmio, quante emissioni in meno, contando che ogni camion porta circa 12 tonnellate. La differenziata è sicuramente utile per vivere meglio su questa terra e migliorarla.

L’altro tema è quello dell’acqua. Cerchiamo di eliminare le bottigliette di plastica, che inquinano e non danno un prodotto migliore. Speriamo per Natale di riuscire a mettere in ogni scuola un sistema di acqua diretta che sia anche raffreddata e filtrata, con delle bottigliette di acciaio inossidabile per ogni studente, che possano permettere di educare, avere meno bottigliette che circolano e avere meno plastica in città”.

Maria Bianca Ardissone

“Abbiamo parlato del fatto che sarebbe utile non utilizzare più le bottiglie di plastica. Si potrebbe munire gli studenti di borracce, per non usare le bottigliette di plastica monouso e utilizzare serbatoi per l’acqua”.

Segui Imperiapost anche su: