Tenta di attraversare il confine con due migranti stipati nel bagagliaio. Passeur 62enne arrestato dalla Polizia

Cronaca

Immediatamente condotti tutti in Ufficio si è scoperto che i due clandestini, di 23 e 21 anni, entrambi siriani, avevano precedentemente pagato, la somma di 300 euro ciascuno per essere condotti in Francia

Nulla… neppure le avverse condizioni climatiche di questi giorni fermano il traffico legato all’immigrazione clandestina. Ed è proprio questa consapevolezza, che nulla li ferma, a portare la Polizia di Stato e, nella fattispecie, quella di Frontiera, a concentrare attenzione e impegno affinché questi uomini privi di scrupolo possano essere assicurati alla Giustizia.

Proprio nei giorni scorsi risale l’ultimo di una lunga serie di arresti posti in essere dagli uomini del Settore di Frontiera diretti dal dr. Santacroce.

Si tratta di un algerino di 62 anni residente a Ventimiglia, titolare di carta di identità rilasciata dal Comune di Ventimiglia e munito altresì di regolare permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura di Imperia.

L’uomo è stato fermato nei pressi della barriera autostradale in uscita dall’Italia, a bordo di una Wolkswagen Touran con targa italiana di sua proprietà. Malgrado quindi i suoi documenti fossero regolari i poliziotti hanno avuto la “sensazione” che qualcosa non andasse.

L’uomo aveva troppa fretta di mostrare che tutto era a posto. Fatto accostare ed è stato aperto il portabagagli, all’interno del quale, ripiegati su se stessi, vi erano due cittadini stranieri.

Immediatamente condotti tutti in Ufficio si è scoperto che i due clandestini, di 23 e 21 anni, entrambi siriani, avevano precedentemente pagato, la somma di 300 euro ciascuno per essere condotti in Francia, somma peraltro rinvenuta nelle tasche del “passeur” all’atto della perquisizione.

A quel punto, non è rimasto che trarre in arresto l’algerino che nella mattina odierna verrà condotto davanti alla A.G. di Imperia. Sequestrata sia la vettura che il denaro.

Segui Imperiapost anche su: