In Tribunale a Imperia: abusata dal papà mentre dorme, chiesti 6 anni di carcere/La storia

Giudiziaria Imperia

Secondo quanto ricostruito dall’accusa, il papà, 53 anni, avrebbe abusato della figlia 13enne mentre quest’ultima stava dormendo. I fatti sarebbero avvenuti a Ventimiglia, nel 2009.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Sei anni di carcere. Questa la richiesta di condanna formulata questa mattina, in Tribunale, a Imperia, al termine della requisitoria, dal Pm Maria Paola Marrali, per un 53enne francese accusato di abusi sessuali sulla figlia minorenne.

Abusi sessuali su figlia minorenne: Pm chiede sei anni di carcere

Secondo quanto ricostruito dall’accusa, il 53enne avrebbe abusato della figlia 13enne mentre quest’ultima stava dormendo. I fatti sarebbero avvenuti a Ventimiglia, dove l’uomo viveva, nel 2009.

La figlia ha denunciato il padre solo alcuni anni dopo, in Francia, dove risiede. Subito dopo la denuncia della giovane gli investigatori francesi hanno avviato articolate indagini, durate circa 5 anni, al termine delle quali hanno inviato gli atti alle autorità italiane.

Nel corso della fase dibattimentale la giovane ha spiegato di non aver sporto denuncia immediatamente in quanto spaventata dal padre e fortemente provata per l’accaduto. Il padre, invece, ha sempre negato l’accaduto e ogni addebito.

In aula sentiti anche due ufficiali della Polizia francese, uno dei quali specializzato in reati di natura sessuale.

Il processo è stato rinviato al prossimo 16 gennaio per la sentenza. Il collegio è composto dai giudici Donatella Aschero (presidente), Laura Russo e Marta Maria Bossi.

Il 53enne imputato è difeso dall’avvocato Veronica Figus, la figlia, costituitasi parte civile, è rappresentata dall’avvocato Daniela Abbo.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!