Imperia: manovra finanziaria Conte Bis, Lega insorge. “Nulla per risollevare Ponente Ligure”/Foto e Video

Imperia Politica Politica

“Come Lega contestiamo questa manovra finanziaria, perché è solo un aumento di tasse e balzelli, non ha misure di prospettiva per il Paese, per i cittadini e per le imprese”.

Si è tenuta oggi, sabato 14 dicembre, presso la sede provinciale della Lega, a Imperia, in occasione del No Tax Day, una conferenza stampa nel corso della quale il commissario provinciale e deputato Flavio Di Muro e la vicepresidente della Regione Liguria Sonia Viale hanno espresso critiche e perplessità alla manovra finanziaria del Governo Conte Bis e avanzato proposte per la provincia di Imperia.

Flavio Di Muro

“Il No Tax Day è un’iniziativa che ha voluto fortemente Matteo Salvini, che faremo oggi a Genova, con tutti i militanti, gli eletti delle istituzioni, i cittadini interessati alla manovra finanziaria. Qui a Imperia, invece, abbiamo convocato questa conferenza stampa per parlare di cosa manca nella manovra per il territorio imperiese. In generale come Lega contestiamo questa manovra finanziaria, perché è solo un aumento di tasse e balzelli, non ha misure di prospettiva per il Paese, per i cittadini e per le imprese.

Per la Liguria e per la provincia di Imperia, che soffrono questioni emergenziali, aspettano soldi per le somme urgenze, abbiamo paesi in ginocchio, strade dissestate e paghiamo un isolamento infrastrutturale da anni, non c’è niente che possa aiutare questo Ponente Ligure a risollevarsi.

Proposte per la provincia di Imperia? Intanto dobbiamo mettere mano alle infrastrutture, dobbiamo finanziare tutte quelle opere che si aspettano da anni e che servono a collegare la provincia di Imperia con il resto della Liguria, con il Piemonte e la Francia. Massima attenzione al raddoppio ferroviario del Ponente, tutte le arterie secondarie a monte delle città sono da vedere, l’Aurelia Bis e le Circonvallazioni.

Aspettiamo dal Mit di sapere cosa farà in occasione della scadenza della concessione autostradale su tutte quelle opere che le Autostrade si devono impegnare a fare, connessione tra i Comuni e allacci autostradali. Sarebbe bello sviluppare un’autostrada del mare che colleghi sui porti costruiti e costruendi i passeggeri. Abbiamo notevole difficoltà nei rapporti di confine per arrivare ad esempio all’aeroporto di Nizza. Ci sono tante cose da fare.

Abbiamo inoltre delle zone logistiche o industriali in espansione da tutelare, penso al Parco Roja di Ventimiglia e alla Statale 28 dell’entroterra imperiese. Ci sono tante cose da fare che questo Governo, ahimè, non sta tenendo in adeguata considerazione”.

Sonia Viale

“Siamo nella discussione del patto della salute tra Regioni e Governo. Il Governo non ha accettato le proposte delle Regioni sui rimedi alla carenza dei medici. Le liste d’attesa sono causate, ad esempio, dalla carenza degli oculisti, dei ginecologi, degli anestesisti. Questo mette a rischio la tenuta degli orari di lavoro e dei reparti. Con le unghie e con i denti stiamo reggendo a questa grave carenza di medici. Con un’ultima delibera regionale siamo riusciti a far rientrare dalla quiescenza i medici e questo ha permesso la riapertura della sala gessi dell’Ospedale di Bordighera.

Un Governo che non accoglie le proposte delle Regione, che erano quelle, in particolare, di far entrare nelle corsie degli specializzandi per lavorare, non è comprensibile. 

Il tema della disabilità è un tema molto a cuore della Lega. Avevamo anche istituito il Ministero della Disabilità che è stato immediatamente cancellato dal Conte Bis, non solo anche la figura del Sotto Segretario. Abbiamo atteso, per mesi, come Regioni, la distribuzione dei fondi per la non autosufficienza. Sono cose inaccettabili, che denotano anche una scarsa sensibilità su questi temi”.

Segui Imperiapost anche su: