L’imperiese Davide Re vince il prestigioso Premio Cannavò. “Primo obiettivo Olimpiadi Tokyo 2020″/Foto e video

Sport

Il prestigioso riconoscimento è stato conferito a Re nella redazione de La Gazzetta dello Sport.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

L’imperiese Davide Re ha vinto il Premio Cannavò (storico direttore della Gazzetta dello Sport, dal 1983 al 2002) per l’atletica. Il prestigioso riconoscimento è stato conferito a Re nella redazione de La Gazzetta dello Sport.

All’imperiese Davide Re il Premio Cannavò

Nella redazione della Rosa, presenti il direttore della Gazzetta Andrea Monti, la signora Franca Cannavò e il figlio Alessandro, il direttore tecnico azzurro Antonio La Torre, il vice presidente vicario federale Vincenzo Parrinello e Mauro Zuliani, primatista italiano dei 400 metri dal 1981 al 2006.

Presente anche Paolo Re, papà di Davide, ex assessore e ex consigliere comunale, grande appassionato di sport.

Il premio è stato conferito a Davide Re, primo italiano sotto il muro dei 45″ (fino a 44”77) e miglior europeo della stagione, dopo campioni del calibro di Stefano Baldini ed Antonietta Di Martino, Sebastian Coe ed Yelena Isinbayeva, Gimbo Tamberi, Filippo Tortu e, da ultime, Elena Vallortigara e Martina Caironi, vincitrici dell’edizione dello scorso anno.

L’11° Premio Cannavò per l’Atletica va al quattrocentista ligure, primo italiano sotto il muro dei 45”00 (fino a 44”77) e miglior europeo della stagione. Il 2019 del 26enne finanziere è da incorniciare. Per tanti motivi. E il riconoscimento ideato dalla Bracco Milano e dal suo presidente Franco Angelotti, non potrebbe finire in mani migliori.

“Sono veramente onorato – ha dichiarato Davide Re il Premio Cannavò è molto ambito ed entrare in un albo d’oro tanto prestigioso mi riempie di orgoglio. So che Cannavò era molto appassionato di atletica: ricevere questo riconoscimento ha una valenza doppia. Adesso dovrò dimostrare di esserne all’altezza.

Il 2019 è una stagione andata benissimo. Il record italiano è un inseguimento che proseguiva da almeno tutta una stagione.

Il 2020, con l’Olimpiade di Tokyo quale primo obiettivo, sarà un anno particolare. La preparazione è già cominciata e le ambizioni sono alte. Devo quanto meno riscattare i Mondiali di Doha, dove per 8/100 sono stato il primo escluso dalla finale.

Sarò a Formia per un raduno di settore e dal 5 gennaio al caldo di Tenerife. Sempre con la mia allenatrice Chiara Milardi e il nostro gruppo di Rieti. Rinunciando alle indoor, penso a un debutto in gara in aprile”.

A Davide Re il Premio Cannavò 2019

#atletica A Davide Re il Premio Cannavò per il 2019: "Onorato, era un grande appassionato di atletica leggera. Il record italiano? Un'apoteosi" ?? la cerimonia di consegna nella redazione La Gazzetta dello Sport con il direttore Andrea MontiLEGGI ▶️ http://bit.ly/2M4mSguCONI Italia Team

Pubblicato da Federazione Italiana di Atletica Leggera su Martedì 17 dicembre 2019

 

 

 

 

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!