Imperia: sesso con 16enne in cambio di soldi e ricariche telefoniche, 4 condanne

Cronaca Giudiziaria Imperia

Quattro uomini, tre imperiesi e un dianese, sono stati condannati per aver consumato rapporto sessuali con una ragazzina di 16 anni in cambio di soldi contanti o ricariche telefoniche. 

Quattro uomini, tre imperiesi e un dianese, sono stati condannati ieri, martedì 7 gennaio, dal Tribunale di Genova, per aver consumato rapporto sessuali con una ragazzina di 16 anni in cambio di soldi contanti o ricariche telefoniche. 

Imperia: sesso con una minorenne, quattro condanne

La condanna più pesante per un 57enne imperiese, a 4 anni e 4 mesi di carcere, con la formula del rito abbreviato. L’uomo era accusato non solo di atti sessuali con minori, ma anche di induzione alla prostituzione minorile, in quanto avrebbe messo in contatto la 16enne con altri potenziali clienti.

Le altre tre condanne, più lievi, riguardano un 41enne e un 62enne, entrambi imperiesi (10 e 5 mesi di carcere con la formula del rito abbreviato) e un 62enne dianese, 1 anno di carcere, con la formula del patteggiamento.

L’inchiesta, coordinata dalla Procura dei Minori di Genova, era stata condotta dai Carabinieri. I militari erano riusciti a interrompere il circolo sessuale con pedinamenti e intercettazioni, a seguito delle segnalazioni di alcune persone, insospettite dalla presenza di adulti, in atteggiamenti equivoci, con una minorenne.

Gli incontri avvenivano sul lungomare, a Imperia,Diano Marina e San Bartolomeo al Mare, in auto. In un’occasione, la 16enne era stata invitata anche in casa, ma aveva rifiutato.

In cambio degli atti sessuali, la giovane, di buona famiglia, veniva ripagata con denaro contante (dai 20 ai 50 euro) o con ricariche telefoniche.

 

 

Segui Imperiapost anche su: