Dakar 2020, stage 7: l’imperiese Maurizio Gerini scende in 37ª posizione per un problema alle gomme. “Giornataccia, sono arrivato a spinta”

Sport

Bella tosta anche la tappa di domani, lo stage 8, che vedrà i piloti di macchine e camion impegnati in un percorso di 716 km, un anello di strada attorno a Wadi Al – Dawasir.

Si rientra in gara dopo la giornata di riposo di ieri al bivacco di Riyadh. Un riposo avvenuto in realtà solo sulla carta, visto che piloti e meccanici sono stati impegnati tutto il giorno nella sistemazione dei veicoli, da presentare al massimo delle loro potenzialità per la ripresa della gara.

La tappa di oggi si è aperta con una tragica notizia: intorno alle 10.00 di stamattina è mancato il pilota portoghese Paulo Goncalves, caduto al km 276 della prova speciale di oggi. I soccorsi l’hanno trovato privo di sensi e lo hanno trasportato in elicottero fino al Layla Hospital, ma non c’è stato niente da fare. Una notizia che ha sconvolto tutti i piloti in gara e l’organizzazione, uniti nel cordoglio alla famiglia del pilota portoghese.

La tappa di domani, lo stage 8, è stata cancellata per le moto e i quad

Un percorso ricco di dune, quello di oggi, con numerosi tratti veloci e incroci in cui i piloti hanno dovuto mantenersi saldi ai loro mezzi.

Qualche problema meccanico ha afflitto i piloti RTeam, ad eccezione di Marco Carrara e Maurizio Dominella, che sono arrivati al bivacco e hanno concluso la prova della loro “Experience Dakar“. Andrea Schiumarini e Enrico Gaspari hanno rotto il motore del loro Pajero mentre Ricky Rickler, durante il tragitto che lo conduceva a soccorrere i compagni, ha ribaltato il camion. In questo momento siamo ancora in attesa di sapere qualche notizia in più. Niente di grave, comunque, se non un discreto spavento.

Dakar 2020, categoria moto: 37° posto per il pilota imperiese Maurizio Gerini

Bellissima gara anche oggi per i due piloti italiani del Team Solarys, Jacopo Cerutti (numero 40) e Maurizio Gerini (numero 42, di Chiusanico) arrivati rispettivamente al 19° e 37° posto di questa gara (20° e 21° posizione della classifica generale). Ottima rimonta anche per Mirko Pavan (numero 109), di NSM Racing Team, il pilota veneto che partecipa alla gara senza alcuna assistenza, e che oggi arriva all’80° posizione.

Giornataccia in tutti i sensi – dice il pilota imperiese Maurizio GeriniMentre mi divertivo e gli davo del buon gas su una speciale velocissima, prima sono capitato sul punto dell’incidente del povero Paulo, e poi sono arrivati i problemi di mousse che stanno dilagando tra tutti i team. I qualche modo sono riuscito a terminare i 70 km rimanenti della prova cronometrata sul cerchio e gli altri 70 per raggiungere il bivacco. A spinta, ma sono arrivato. Ora ci lecchiamo le ferite”.

Bella tosta anche la tappa di domani, lo stage 8, che vedrà i piloti di macchine e camion impegnati in un percorso di 716 km, un anello di strada attorno a Wadi Al – Dawasir. Qui i piloti avranno modo di confrontarsi con un paesaggio caratterizzato da montagne e canyon, con sorprendenti contrasti di colore. Gli amanti della velocità troveranno pane per i loro denti grazie a un percorso rettilineo di 40 km in cui potranno dimostrare la loro abilità. Le poche dune presenti domani richiederanno invece una considerevole destrezza. A domani per maggiori dettagli.

Segui Imperiapost anche su: