“Progetto Mediterranea”: riparte da Imperia l’idea dello scrittore-marinaio Perotti. “Spedizione culturale e scientifica su una barca a vela”/Foto e Video

Cultura e manifestazioni

Si tratta di in una spedizione culturale e scientifica che farà un percorso di navigazione a vela per tutto il Mediterraneo

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

È stato presentato questa mattina, venerdì 17 gennaio, presso l’auditorium del Museo Navale di Imperia, il “Progetto Mediterranea” 2020/2022, ideato dallo scrittore e marinaio Simone Perotti.

Presenti all’incontro gli studenti delle scuole cittadine, l’assessore alla Cultura Marcella Roggero, uno dei comandanti dell’imbarcazione Filippo Mennuni e alcuni rappresentanti della Guardia Costiera di Imperia. Partner dell’iniziativa è la Go Imperia, con il presidente Marco Mangia, società in house del Comune, che cura la disponibilità del posto barca.

Al Museo Navale la presentazione del “Progetto Mediterranea”

Si tratta di in una spedizione culturale e scientifica che farà un percorso di navigazione a vela per tutto il Mediterraneo. A ogni tappa saliranno a bordo dell’imbarcazione “Mediterranea”, un ketch armato a cutter di 18 metri, intellettuali, artisti, filosofi e operatori culturali.

L’obiettivo è favorire la diffusione della cultura nautica, una delle radici autentiche della cultura del Mediterraneo. Si tratta di un’ulteriore spedizione, che fa seguito a quella quinquennale partita nel 2014.

L’imbarcazione “Mediterraneasalperà dal porto di Imperia nei prossimi mesi e una volta terminato il progetto, tornerà nel bacino imperiese. A questa spedizione sarà dedicato anche un talk-show, durante la prossima edizione delle Vele d’Epoca, in programma i primi giorni di settembre 2020.

Marcella Roggero – assessore Comune di Imperia

“Progetto culturale, scientifico e nautico che ha tanti obiettivi, un progetto di collaborazione tra il Comune di Imperia, Go Imperia e Mediterranea, la barca che ha navigato per 5 anni da un’idea di Simone Perotti, lo scrittore-marinaio, e che navigeherà ancora. È arrivata ad aprile a Genova e poi ha deciso di fare il suo nuovo porto base a Imperia. La città non può che esserne onorata e felice che questo porto, oltre a un futuro commerciale e turistico possa anche essere un bacino culturale”.

Filippo Mennuni – Comandante, membro dell’equipaggio

“Si tratta di un progetto che si svolge in barca a vela. Gireremo nuovamente il Mediterraneo per raccontarlo nelle sue diversità e culture, per incontrare le persone e per fini scientifici, campionando le acque e il plancton, con progetti legati alle università. Il progetto nasce da un’idea di Simone Perotti e coinvolge un gruppo di 50 persone. Siamo tutti volontari, facciamo parte di un’associazione, portiamo questa barca a navigare e conoscere le genti e le realtà del nostro mare”.

Marco Mangia – Go Imperia

“Con orgoglio collaboriamo con questo progetto che unisce il mondo della vela, della scuola e il mondo scientifico in ambito del Mediterraneo. Siamo orgoglioso di ospitare la barca Mediterranea, il suo equipaggio e il suo comandante, ci hanno scelto proprio perché siamo bravi a ospitare e rendere accogliente questo porto che ancora deve essere completato”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!