Imperia: A10, via libera Mit a caselli Cipressa e Camporosso. No all’Albenga-Carcare-Predosa

Attualità Imperia

Via libera anche a interventi sull’Aurelia Bis a Sanremo e a Ventimiglia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Il Ministro dei Trasporti ha accettato le proposte presentate dalla Regione Liguria per lo sviluppo e il miglioramento dell’autostrada Savona-Ventimiglia, inserendole nelle gare per il rinnovo delle concessioni autostradali della A12 e A10.

Lo ha annunciato l’assessore regionale Giacomo Giampedrone nel corso della conferenza stampa tenutasi a Savona per fare il punto della situazione sul fronte dei finanziamenti del Governo per il ristoro dei danni del maltempo e sulle opere strategiche, necessarie per scongiurare l’isolamento viabilistico.

Viabilità e trasporti Liguria: Mit accetta proposte Liguria per miglioramento A10 e viabilità ponente ligure

  • svincolo Aurelia Bis Sanremo a San Martino (15 milioni di euro)
  • realizzazione “asta stradale” tra Sanremo Foce e svincolo autostradale Sanremo Ovest (100 milioni).
  • Ventimiglia, progetto per realizzazione strada su sponda destra del Roya (5 milioni)
  • potenziamento e messa in sicurezza della strada di adduzione tra svincolo Arma di Taggia e innesto Aurelia Bis (4 milioni)
  • viabilità adduzione a svincolo autostradale San Lazzaro, Aurelia Bis, Sanremo (15 milioni)
  • casello autostradale di Cipressa (40 milioni)
  • casello autostradale di Camporosso/Vallecrosia (35 milioni).

Esclusa la Albenga-Carcare-Pedrosa, fortemente voluta dal Sindaco di Imperia Claudio Scajola, perché, ha spiegato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti “ritenuta dal Ministero troppo onerosa, 4-5 miliardi di euro, e avrebbe squilibrato il bando non rendendolo competitivo sul mercato. Bisognerà trovare altra via per finanziare questa opera”.

Il presidente della Regione ha poi precisato che le opere sono state inserite nel bando per il rinnovo delle concessioni, ma non è detto che verranno realizzate. “I partecipanti al bando faranno le loro offerte che potranno comprendere totalmente o parzialmente le nostre proposte”.

Danni maltempo: Consiglio Ministri deliberato altri 77 milioni di euro

“Il Consiglio dei Ministri – ha dichiarato Toti – ha deliberato ulteriori 77 milioni che, con i 49 milioni di euro precedenti, vanno a coprire la totalità delle somme urgenze. In 15 giorni la struttura commissariale della Regione sarà in grado di erogare le somme e ristorare i bilanci di Comuni e Province.

La Protezione Civile stima che i danni dell’ondata di maltempo ammontano a 500 milioni di euro. Dovremo ridiscuterne da qui a più avanti. Resta ora il ristoro dei danni ai privati ed è la seconda fase, della quale speriamo di occuparci al più presto”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!