Firenze: Prefetto Imperia indagato per morte artificiere in Caserma/L’inchiesta

Cronaca

Insieme al prefetto di Imperia, allora Questore di Firenze, sono indagati anche alcuni funzionari e artificieri della Polizia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Tra i 7 indagati per omicidio colposo nell’ambito del caso sulla morte dell’artificiere della Polizia di Stato Giovanni Politi, avvenuta a Firenze il 25 febbraio scorso, a seguito di un’esplosione all’interno della caserma “Fadini”, figura anche Alberto Intini, attuale Prefetto di Imperia, allora Questore a Firenze.

Morte artificiere a Firenze: indagato Prefetto Intini

I fatti risalgono al 25 febbraio scorso, quando all’interno della caserma “Fadini” di Firenze si verificò un’esplosione che causò la morte di Giovanni Politi, 51enne, artificiere della Polizia di Stato. 

Secondo quanto ricostruito dalle indagini coordinate dal pm Fabio Di Vizio, l’esplosione sarebbe avvenuta a causa della presenza di materiale esplodente, accumulato in modo irregolare in una stanza della Caserma, dove Politi stava utilizzando una smerigliatrice, le cui scintille innescarono lo scoppio.

Insieme al prefetto di Imperia, allora Questore di Firenze, sono indagati anche alcuni funzionari e artificieri della Polizia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!