Imperia: approvato bilancio previsione 2020-2022. “In tre anni si spenderanno 66 milioni di euro”. La minoranza replica: “Fondi da Governo e Regione”

Consigli comunali Imperia Politica

È stato approvato in Consiglio Comunale il bilancio di previsione 2020-2022.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Nella città di Imperia nei prossimi 3 anni verranno spesi 66 milioni di euro per fare una serie di lavori, che vanno dal ripristino della funzionalità del molo lungo di Oneglia, alla strada di Moltedo, alle scuole e molto altro”. Sono queste le parole dell’assessore al Bilancio Fabrizia Garibaldi, per descrivere la pratica relativa al bilancio di previsione 2020-2022, approvata in Consiglio Comunale questa sera.

“Per l’anno 2020 – ha affermato l’assessore al Lavori Pubblici Ester D’Agostino sono previste numerose opere molte delle quali abbiamo discusso molte volte, dalla pista ciclabile ai portici di via Bonfante. Nel 2020 il triennale è di 35.370.549.46 euro.

Compreso negli eventi calamitosi abbiamo 257.000 euro per la sistemazione dei muri e delle sedi stradali di Montegrazie, 900.000 euro per l’efficientamento energetico del palazzo comunale, 380.000 euro per la piscina Cascione, 420.000 per il Teatro Cavour, 430.662.50 per il consolidamento idrogeologico della passeggiata degli innamorati, 250.000 euro per la manutenzione dei cimiteri, 220.000 per la manutenzione straordinaria di Villa Grock, 95.000 euro per iniziare la bretella di Caramagna, 150.000 euro per gli asfalti e, come ogni anno, 100.000 euro per il PEBA”. 

“Ai lavori pubblici – hanno aggiunto l’assessore all’arredo urbano Laura Gandolfo si aggiungono 100 mila euro per la pulizia degli alvei e 100 mila euro per l’arredo dei borghi. Una buona notizia perché avranno un capitolato dedicato a loro”.

Maria Nella Ponte

“Molti fondi vengono dal Governo. Il supporto del M5S alle Regioni e ai Comuni ha fatto sì che anche il Comune di Imperia ricevesse fondi da utilizzare. Sottolineo la fondamentale importanza dell’indirizzo del governo Conte per poter investire sulla città”.

Fabrizio Risso

“Una piccola critica all’assessore Garibaldi. Mi aspettavo un’illustrazione più approfondita. Bisogna dire che forse era meglio non ricevere i soldi per il molo rotto e avere il molo integro. Apprezzo l’intervento di riqualificazione dei portici di Oneglia”.

Luca Lanteri

“La quasi totalità di queste cifre deriva da eventi alluvionali che hanno portato a ottenere dei fondi dal Governo e dalla Regione, 18 milioni derivano dalla pista ciclabile, arrivati grazie all’intuizione di un funzionario delle regione Liguria e grazie a Marco Scajola. Infine, una terza fonte è il fondo strategico regionale. Tutti riconoscono tutte le attività che si stanno facendo in città, ma non si può far passare il messaggio che queste somme nascano da un’esplosione improvvisa”.

Roberto Saluzzo

“Noto che sta iniziando la campagna elettorale. È stucchevole vedere che si gioca a dire di chi è il merito di cosa. I soldi sono tanti, ma bisogna fare attenzione. Non vorrei che chi ci ascolta pensasse che arrivano un sacco di soldi e che possiamo spenderli come vogliamo, molti sono vincolati”.

Guido Abbo

“Ancora bisogna mettere a posto tante cose. È un momento in cui le casse del Comune stanno finalmente uscendo dalla palude, ma non è del tutto merito vostro”.

Davide La Monica

“Volevo vedere fin dove arrivasse l’arroganza di questa amministrazione. È stato omesso il ringraziamento all’assessore regionale Marco Scajola, bisogna renderne atto”.

Claudio Scajola

“Viviamo in un periodo complicato, quindi dobbiamo avere una gestione della cosa pubblica condivisa. Il momento che stiamo vivendo a causa del virus è complicato. Diano Marina ha parlato di 500 mila euro in meno, ma la mia paura è che si dicano cifre a caso che potrebbero ottenere il risultato che la gente non venga più proprio sentendo questi dati. Il caos nasce quando nella linea di comando si dicono cose diverse. Bisogna che non ci sia protagonismo elettorale nell’ambito del virus. Condivido quello che ha detto il presidente dell’Anci, togliendo potere alle Regioni e istituire una linea di comando che ci eviti di andare con la maschera davanti alla televisione e facendo scappare tutti quelli che vogliono venire in Italia. Non è un problema di colore, è un errore madornale pensarlo. Cerchiamo di elevarci e riuscire a ragionare in maniera asettica, per il bene della nostra comunità. Ci adegueremo al nuovo decreto, tenendo aperto tutto quello che è possibile. Il vero dramma è il licenziamento dei lavoratori.

I 18 milioni di euro sono arrivati grazie al Governo Renzi che ha scavalcato le Regioni. Imperia è entrata nel secondo giro dei finanziamenti. L’obiettivo era quello di accelerare gli investimenti nel paese. L’amministrazione Capacci ha deciso che quel finanziamento fosse utilizzato per la pista ciclabile, cosa positiva. Al progetto mancavano degli aspetti. Siccome non potevamo modificare la richiesta, abbiamo fatto una cosa intelligente, facendo una gara sulle migliorie. Il progetto approvato e che il 21 marzo sarà firmato. Prevede che parta da San Lorenzo e arrivi alla Galeazza, prevede un bus elettrico, passeggiate e molte altre migliorie. Quello che conta è che il finanziamento sia un’opera importantissima per rilanciare la città.

Io sono una persona educata. I primi ringraziamenti sono per gli italiani che pagano le tasse. Se dobbiamo dare dei riconoscimenti, mai mi sono nascosto. Si diceva che se avessi vinto io le elezioni non avremmo più avuto una lira, cosa grave, perché è come dire che i soldi si danno solo agli amici. Così non è stato. Non devo dire grazie a nessuno. Per la pista ciclabile, la Regione non c’entra niente. Possiamo riconoscerlo invece per i danni del maltempo. Però i progetti che abbiamo presentato ci porteranno a migliorare di molto quello che è stato danneggiato”.

Bilancio di previsione 2020-2022

Bilancio di previsione da 140 milioni di euro in pareggio. Bilancio che contempla la quota annuale di risanamento del disavanzo pregresso per complessivi 1.027.000 euro. Le spese correnti ammontano a 48 milioni di euro.

Gli investimenti per opere pubbliche superano i 32 milioni di euro nel 2020, che vanno a sommarsi agli 11 di fine 2019, per un totale di oltre 43 milioni di euro. Nel 2021 sono previsti ulteriori 29 milioni di euro di investimenti.

Quali lavori sono previsti? Ad esempio:

  • Messa In Sicurezza Idraulica Rio Oliveto
  • Realizzazione Nuovi Corpi Loculi Nei Cimiteri Cittadini
  • Mitigazione Del Rischio Idrogeologico Relativo Al Movimento Franoso In Localita’ Montegrazie
  • Ulteriori Interventi Teatro Cavour
  • Efficientamento Energetico Palazzo Comunale
  • Vasca Grande Piscina Comunale
  • Riqualificazione Portici E Piazza Dante
  • Prolungamento A Mare Dello Sfioratore Del Collettore Fognario Del Prino
  • Messa In Sicurezza Edifici Scolastici Per Prevenzione Antincendio
  • Allungamento Pennello Di Via Boine
  • Completamento Del Museo Navale
  • Realizzazione Nuovo Acquedotto Del Roja Sull’ex Sedime Ferroviario
  • Riqualificazione Del Campo Sportivo Di Atletica Del Prino
  • Consolidamento Molo Lungo Di Oneglia

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!