Coronavirus: “Covid-19 è un truffa, uscite in strada”. Polizia Postale Imperia sequestra account social

Coronavirus Cronaca Imperia

La Polizia Postale ha posto sotto sequestro gli account di Rosario Marcianò, sanremese, noto alle cronache per essere un convinto sostenitore delle teorie del complottismo.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

“Il Covid-19 è una truffa, uscite in strada”. La Polizia Postale di Imperia ha sequestrato i profili social del sanremese Rosario Marcianò.

Coronavirus: Imperia, Polizia Postale sequestrato account social

La Polizia Postale ha posto sotto sequestro gli account di Rosario Marcianò, sanremese, noto alle cronache per essere un convinto sostenitore delle teorie del complottismo (con particolare riferimento alle scie chimiche).

Marcianò, nell’ultimo periodo, attraverso i suoi account social (profilo facebook, pagina facebook “Tanker Enemy” e canale Youtube) aveva invitato le persone a non rispettare i decreti governativi in materia Coronavirus, sostenendo la tesi secondo cui il Covid-19 sarebbe un truffa. 

Marcianò, che nel recente passato aveva messo in dubbio anche la veridicità di importanti avvenimenti storici quali gli attentati terroristici di Nizza e del Bataclan, a Parigi, e la caduta del Ponte Morandi, aveva invitato le persone a esporre lo striscione “Il Covid-19 è un truffa” e a “uscire per strada”.

 

 

 

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!