Coronavirus, Imperia: “Controlli nelle case”. Falsi volantini sui portoni, l’allarme della Questura. “È una truffa, non aprite”

Attualità Coronavirus

Il foglio riporta in modo ingannevole l’intestazione del Ministero dell’Interno e l’emblema della Repubblica Italiana, ma si tratta di un falso.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Si invitano gli eventuali non residenti di questo edificio a lasciare le abitazioni ospitanti per rientrare nel loro domicilio di residenza”. È questo il contenuto dei volantini comparsi negli ultimi giorni sui portoni di numerosi palazzi a Imperia, così come in diverse province italiane.

Il foglio riporta in modo ingannevole l’intestazione del Ministero dell’Interno e l’emblema della Repubblica Italiana, ma si tratta di un falso.

Coronavirus: falsi volantini del Ministero su controlli nelle abitazioni

Nei volantini si legge che “le autorità svolgeranno dei controlli nei condomini e nelle abitazioni private. Tutte le presenze non giustificate verranno denunciate”. In conclusione si legge che è prevista un’ammenda “fino a 206 euro, arresto fino a 3 mesi, reclusione da 3 a 12 anni nei casi più gravi”.

In realtà, non esiste nessuna attività istituzionale di controllo di questo tipo e la Questura invita i cittadini a prestare la massima attenzione. Si potrebbe trattare di tentativi per introdursi nelle abitazioni per portare a termine truffe o furti, approfittando dell’emergenza Coronavirus.

“Si invita tutta la cittadinanza ad allertare le forze dell’ordine nel caso che persone che diano adito a sospetto tentino, con qualsiasi scusa o raggiro, di entrare nelle private abitazioni”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!