Imperia: 5G, Prelà scelta per sperimentazione. Monta la protesta. “Non siamo cavie, ci opporremo in ogni modo”

Attualità Entroterra

Forse non tutti sanno che tra i comuni individuati dalla società AgCom per testare il nuovo servizio ce n’è anche uno nel comprensorio imperiese, il Comune di Prelà.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

È uno degli argomenti più discussi del momento e le opinioni in merito sono fortemente contrastanti. Stiamo parlando del 5G (acronimo di 5th Generation), la tecnologia di connessione per reti mobili di quinta generazione, che promette prestazionivelocità molto più elevate dell’attuale tecnologia in uso.

Forse non tutti sanno che tra i comuni individuati dalla società AgCom per testare il nuovo servizio ce n’è anche uno nel comprensorio imperiese, il Comune di Prelà.

ImperiaPost ha contattato il Sindaco Eliano Brizio che si è detto categoricamente contrario alla sperimentazione, a causa dei timori che questa tecnologia possa essere dannosa per la salute degli abitanti.

Tecnologia 5g, Sindaco Brizio contrario a sperimentazione a Prelà

“Come amministrazione, maggioranza e minoranza, siamo fortemente contrari alla sperimentazione del 5G a Prelà – ha affermato il Sindaco Brizio – Non vediamo da noi l’utilità, dato che si tratta di un paese di 500 persone scarse, la maggior parte sopra gli 80 anni, di cui solo quaranta circa usano internet.

Non vorremmo essere usati come cavie per vedere cosa può succedere attraverso l’uso di onde magnetiche o tecnologie simili.

Quello che fa più arrabbiare – ha aggiunto – è che, a oggi, al nostro comune non è arrivata mai una comunicazione ufficiale del fatto che siamo stati scelti per la sperimentazione. Tutto quello che sappiamo lo abbiamo appreso dai giornali.

Con la Legge Gasparri del 94, è sufficiente che la società presenti un certificato che il servizio non è dannoso per la salute e può fare quello che vuole.

Non credo ci possa aiutare la Provincia o la Regione. Noi, però, – ha concluso – faremo tutto il possibile per evitare che installino questo servizio”.

Anche a Imperia, come nel resto d’Italia, cresce la protesta. Negli ultimi giorni, su Facebook è comparso anche il gruppo “Stop 5G Imperia”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!