Coronavirus: “mascherine obbligatorie anche per strada”, a Cervo scatta l’ordinanza del sindaco Cha / i dettagli

Attualità Coronavirus

Mascherine obbligatorie non solo all’interno degli esercizi commerciali o uffici pubblici ma anche per uscire di casa. È quanto prevede l’ordinanza sindacale firmata ieri dal sindaco di Cervo, Lina Cha. Una serie di divieti e disposizioni a cui residenti e non, dovranno rispettare pena sanzioni amministrative.

L’ordinanza prevede il divieto della presenza e spostamenti delle persone fisiche nei seguenti luoghi:

  • passeggiata a mare; 
  • spiagge e scogliere di tutta la fascia costiera comunale;
  • tutti i giardini, parchi pubblici, aree gioco ed aree verdi attrezzate; 
  • il cimitero cittadino;
  • il parco comunale del Ciapà
  • il divieto di transito lungo le strade comunali e vicinali, nonché nelle piazze cittadine, se non finalizzato a primarie necessità o spostamenti lavorativi, così come indicato dai D.P.C.M. 8 Marzo 2020 e D.P.C.M. 9 Marzo 2020;
  • il divieto di sosta su panchine o parapetti posti lungo le strade comunali e vicinali, nonché nelle piazze cittadine;
  • il divieto di spostamento delle persone fisiche dalla loro residenza o abituale domicilio, per recarsi presso le seconde case allocate nello stesso Comune; 
  • che ogni qualvolta ci si rechi fuori dall’abitazione si adottino tutte le misure precauzionali consentite e adeguate a proteggere sé stesso e gli altri dal contagio, come la distanza minima di sicurezza, utilizzo della mascherina ; 
  • che l’accesso, negli orari di apertura, agli esercizi commerciali, uffici pubblici, uffici postali e ogni altro luogo chiuso in cui è previsto l’accesso generalizzato di persone, sia consentito solo indossando guanti, mascherine in modo da limitare la contaminazione dell’ambiente.