Coronavirus: da Alzano a Diano Marina per cambiare un tubo del bagno. Maxi multa per 51enne lombardo

Coronavirus Cronaca Golfo Dianese

L’uomo è stato fermato dagli agenti del Comandante Franco Mistretta al casello di San Bartolomeo al Mare.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Voleva raggiungere la sua seconda casa per sostituire un tubo di scarico del bagno. Fermato dalla Polizia Municipale di Diano Marina, è stato multato per 533 euro. Protagonista un 51enne lombardo.

Coronavirus, Diano Marina: multa di 533 euro a un 51enne

L’uomo, fermato dagli agenti del Comandante Franco Mistretta al casello di San Bartolomeo al Mare, ha spiegato alla pattuglia di essere partito da Alzano Lombardo per raggiungere la propria seconda casa in riviera con l’obiettivo di cambiare un tubo di scarico del bagno a causa di una perdita. A sostegno della propria tesi, l’uomo ha mostrato l’autocertificazione, un nuovo tubo e i sanitari.  

Nessuna delle normative attualmente in vigore, però, a livello comunale, regionale e nazionale, consente di raggiungere le proprie seconde case fuori regione. Per questo motivo è scattata la multa da 533 euro, con l’obbligo di far rientro nella propria dimora di residenza in Lombardia.

In particolare, l’ordinanza Governatore della Regione Liguria Toti consente di raggiungere le proprie seconde case per lavori di manutenzione, ma solo all’interno dei confini regionali. 

In totale, la pattuglia della Polizia Municipale di Diano Marina ha acquisito quasi 50 autocertificazioni, tutte, tranne una, dopo le necessarie verifiche, ritenute valide. Circa 100 i mezzi in transito, provenienti per lo più dal traffico locale.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!