Coronavirus, Liguria: il monito dell’Assessore Viale. “Non si ritorna alla vita sociale pre-pandemia. È bene che sia chiaro”

Attualità Coronavirus

L’aggiornamento sull”emergenza Coronavirus in Liguria.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Il fatto che il paese si stia confrontando sul tema della ripresa delle attività economiche non significa che c’è il ritorno alla vita sociale come quella di prima della pandemia.“. Lo ha affermato l’assessore alla Sanità della Regione Liguria Sonia Viale, nel corso dell’ultima conferenza di aggiornamento sull’emergenza Coronavirus, insieme al Governatore Giovanni Toti, il Sindaco di Genova Marco Bucci e il virologo Matteo Bassetti..

Gli attualmente positivi sul territorio regionale sono 5.185, 19 in più rispetto a ieri.

Giovanni Toti

“Come speravamo, i dati di oggi sono in coerenza con quelli dati fino adesso, che confortano sul fatto che l’epidemia sul territorio sta flettendo significativamente.

Nella prossima settimana, quando arriveranno nuove macchine e in vista delle aperture del 4, 18 maggio e del 1 giugno, avremo una possibilità di tamponi probabilmente doppia di quella di oggi.

I casi positivi oggi sono 5185, 19 in più di ieri. Il numero contagi sta calando in modo importante.

L’indicatore più importante è quello degli ospedalizzati (-22) e siamo sotto le 70 unità per le terapie intensive, un terzo della disponibilità straordinaria. Solo alcune settimane fa sfioravamo i 200 pazienti in terapia intensiva.

Per quanto riguarda gli ospedalizzati, oggi non il dato è aumentato anche in Provincia di Imperia.

I guariti clinicamente, ma ancora positivi, sono 1634 (+44) , i guariti con doppio tampone 1641 (+70).

Si stabilizza su 1060 il numero di pazienti in vigilanza attiva. I decessi sono 15 più di ieri purtroppo.

Studio Gimbe

Lo Studio Gimbe riporta alcuni dati che sono relativi a dati di tipo compilativo, tratti dalle comunicazioni di Alisa. Non tengono in considerazione la strategia delle indagini diagnostiche. Siccome i nostri tamponi verificano il numero di pazienti Covid, asintomatici e sintomatici, in luoghi dove la presenza è importante, come le RSA o tra il personale sanitario, il numero dei soggetti postivi sui nostri tamponi è più alto rispetto ad altri luoghi dove i tamponi vengono fatti in maniera meno mirata.

Invece di dire che sono fatti bene ed eseguiti su situazioni da tenere sotto controllo, si dice che la situazione va male. Se facessimo tamponi a chi passeggia per strada avremmo meno contagiati. Li usiamo con appropriatezza, perché cerchiamo i contagiati nel posto giusto. Non credo sia questo il modo in cui si misuri la salute di un territorio. Bisogna guardare invece il numero degli ospedalizzati.

R.0 in Liguria

Un’altra notizia dice che al Ministero della Salute, con cui ho parlato poco fa, non vi siano dati sufficienti per calcolare R.0 della Regione Liguria è priva di fondamento. È stato appena comunicato che tutte le Regioni hanno R.0 inferiori all’1.

Ordinanze regionali / Governo

Per quanto riguarda il tema delle ordinanze, si sta concludendo una lunga videoconferenza tra le Regioni e il ministro Boccia. Le ordinanze di Regione Liguria sono coerenti anche su ammissione del Ministero degli affari regionali, l’unica perplessità era forse sulla toelettatura per i cani, su cui non abbiamo intenzione di retrocedere.

Credo che un accordo di collaborazione politica sia auspicabile. Manterremo le ordinanze inalterate per la settimana dopo il 4 maggio. Valuteremo insieme i dati per considerare nelle settimane un cambiamento del DPCM per far tornare alla Regione la possibilità di assumere ordinanze anche diversificate. Mi auguro che l’accordo si raggiunga nelle prossime ore.

I provvedimenti adottati sono dotati di ragionevolezza e sono adottati da molte regioni, di diversi colori politici. Non c’è scontro politico ma diversa interpretazione istituzionale. Abbiamo fatto tutti i passi giusti e necessari.

Primo Maggio

Auguro un buon primo maggio a tutti. Ricordo che è un fine settimana di lockdown non si va in giro, inoltre è la vigilia di un’importante riapertura, quindi occorre ragionare con grande prudenza e vi invito a stare a casa”.

Sonia Viale

“Il fatto che il paese si stia confrontando sul tema della ripresa delle attività economiche non significa che c’è il ritorno alla vita sociale come quella di prima della pandemia. Tutte le misure di contenimento sociale rimangono inalterate. Il dibattito è quello di come far ripartire un’attività compatibilmente con le regole.

Oggi abbiamo assunto altri 63 professionisti che vanno ad aggiungersi al sistema sanitario ligure”.

Matteo Bassetti

“Continua il lavoro incessante dei gruppi di lavoro. Un lavoro di squadra importante per capire di più di questa infezione. Purtroppo abbiamo affrontato il coronavirus con dati che arrivavano dalla Cina che forse non erano del tutto veritieri o utili. Oggi abbiamo grandi numeri. Stiamo producendo manoscritti per le prestigiose riviste scientifiche”.

 

Gli aggiornamenti sul coronavirus in diretta dalla Regione Liguria

Gli aggiornamenti sul coronavirus in diretta dalla Regione Liguria

Pubblicato da Giovanni Toti su Giovedì 30 aprile 2020

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!