Coronavirus, Imperia: Fase 2, l’appello del PD cittadino. “Non abbassiamo la guardia, il pericolo non è passato”

Attualità Imperia

La ripresa della vita economica e produttiva, la timida apertura alle relazioni interpersonali non devono farci dimenticare che il pericolo è tutt’altro che sconfitto“. Lo afferma in una nota il PD di Imperia, lanciando un appello a tutti i cittadini “a non abbassare la guardia per non vanificare gli sforzi fino ad ora compiuti” in questo periodo di emergenza Coronavirus.

Coronavirus, Imperia: Fase 2, l’intervento del PD cittadino

“In occasione dell’avvio della fase 2 il PD cittadino, nel rimarcare il forte senso di responsabilità che ha caratterizzato i nostri concittadini nel difficile periodo appena trascorso, e nel ringraziarli per aver partecipato alla nostra iniziativa dello scalino solidale, rivolge a tutti un caldo invito a non abbassare la guardia per non vanificare gli sforzi fino ad ora compiuti.

E’ questo forse il momento più delicato della difficile situazione che ci troviamo a dover affrontare da febbraio: la ripresa della vita economica e produttiva, la timida apertura alle relazioni interpersonali non devono farci dimenticare che il pericolo è tutt’altro che sconfitto, soprattutto alla luce del rapporto tra il totale del numero degli attualmente positivi al covid-19 e il numero di abitanti di ogni singola provincia della nostra regione, dato che ci vede tristemente in testa con 855 positivi su una popolazione complessiva provinciale di circa 213000 abitanti. Solo mantenendo ognuno di noi un forte senso di responsabilità e un rispetto rigoroso e attento delle norme si potrà tornare a quegli stili di vita che, purtroppo, ora ci sono preclusi.

Al di là facili banalizzazioni e di bieche strumentalizzazioni che poco hanno a che vedere con la Politica, giova ricordare che in situazioni di emergenza come quella che stiamo vivendo solo la concordia, il senso civico, il rispetto delle direttive, locali e centrali, e la collaborazione attiva e fattiva possono condurre a risultati apprezzabili che tutti noi auspichiamo.

Continuiamo pertanto tutti a dare il nostro piccolo, ma grande contributo fatto di coscienza civica nella consapevolezza che i sacrifici, piccoli o grandi, che siamo chiamati a compiere saranno ricompensati a patto che ognuno di noi sia fermamente consapevole di essere parte vitale di una collettività”.