Coronavirus, Imperia: aperto tavolo di confronto tra Comuni della provincia e Fipe Confcommercio. “Per fronteggiare insieme crisi economica”

Attualità Imperia

Al tavolo concertativo saranno studiate e uniformate riduzioni o cancellazioni, nelle forme più ampie possibili, delle imposte locali, dalla Tari alla Tosap, dall’Imu alla concessione gratuita di spazi pubblici per i dehor.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Un tavolo di confronto permanente tra i Comuni della nostra provincia e i rappresentanti della Fipe Confcommercio, la federazione dei pubblici esercizi. Obiettivo: studiare e varare insieme tutte le iniziative utili a fronteggiare la grave crisi economica provocata dalla pandemia del Coronavirus e programmare il rilancio per il prossimo futuro.

Coronavirus, Imperia: tavolo di confronto tra Comuni della Provincia e Fipe Confcommercio

È questo lo straordinario risultato raggiunto ieri al termine di una affollata video conferenza che ha visto collegati i più importanti sindaci e amministratori della nostra costa e dell’entroterra insieme al direttivo provinciale di Fipe guidato da Enrico Calvi, con l’importante partecipazione del direttore nazionale dell’associazione, Roberto Calugi.

Hanno partecipato alla riunione Sindaci e Assessori di vari comuni costieri (Cervo, San Bartolomeo al mare, Diano Marina, Imperia, Santo Stefano al mare, Riva Ligure, Taggia, Sanremo, Ospedaletti, Vallecrosia) e dell’entroterra (Pieve di Teco, Badalucco, Dolceacqua)

Tutti hanno concordato sulla necessità di intervenire a favore del comparto di bar, ristoranti, spiagge e locali di intrattenimento, quello più colpito dalla crisi. È stato assicurato l’impegno dei Comuni ma è emersa anche una pressante richiesta allo Stato per le esigenze di liquidità e di regole certe e condivise per la ripartenza.

Al tavolo concertativo saranno studiate e uniformate riduzioni o cancellazioni, nelle forme più ampie possibili, delle imposte locali, dalla Tari alla Tosap, dall’Imu alla concessione gratuita di spazi pubblici per i dehor. Alcuni provvedimenti sono già stati adottati, si tratta ora se possibile di migliorarli ancora e di uniformarli.

Ma centrale nel confronto, così come già emerso ieri, sarà anche la proposta di una programmazione e promozione condivisa tra tutto il territorio per non disperdere risorse e incidere in maniera forte nel rilancio del turismo provinciale, settore fondamentale per la nostra economia.

Per Fipe, oltre al presidente Calvi, hanno partecipato i consiglieri Andrea Di Baldassarre, Roberto Berio, Tommy Osella (presidente SILB, Locali da Ballo), David Alessandro e Fabio Viale (Presidente SIB, Stabilimenti balneari)

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!