Coronavirus, Liguria: l’annuncio di Toti. “Nuove riaperture? La priorità è il commercio al dettaglio”

Attualità Coronavirus

La conferenza stampa di aggiornamento della Regione Liguria sull’emergenza Coronavirus.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

“La priorità per le prossime riaperture è il commercio al dettaglio”. Lo ha affermato il Governatore Giovanni Toti nel corso dell’odierna conferenza stampa di aggiornamento sull’emergenza Coronavirus in Liguria.

I casi attualmente postivi in Liguria sono 5.090. Oggi si è verificato un netto calo dei malati (-85 rispetto a ieri) e un boom di guariti, 150 in 24 ore.

Coronavirus, Liguria: la conferenza stampa della Regione Liguria

Giovanni Toti

Tamponi

“È arrivata dagli Stati Uniti al San Martino di Genova la macchina per la diagnostica. Nei prossimi giorni aumenterà ancora il numero dei tamponi e si arriverà a 100 mila tamponi al mese, è il nostro obiettivo. I dati di oggi sono positivi.

Riaperture

Si è svolta la conferenza Stato-Regioni. Occorre un piano per la riapertura che vari regione per regione. Bisogna modificare il Dpcm per consentire alle singole regioni di predisporre un piano riaperture già dalla prossima settimana. Oggi abbiamo pubblicato una serie di Faq sul sito della Regione che stabiliscono chiarimenti su diversi temi, come gli sport d’acqua, il golf, gli sport che si possono praticare in solitudine, cosi come il tennis, e tutti gli che riguardano due e quattro ruote.

Se il Governo lo consentirà o, in ogni caso, all’interno dell’attuale Dpcm, cercheremo di individuare alcune possibilità già dalla settimana prossima, per avere piani articolati regione per regione. Vorremmo procedere ad alcune riaperture, subordinate alla modifica del Dpcm e all’individuazione dei settori dove è possibile muoversi nell’attuale quadro normativo, secondo i protocolli di sicurezza Inail.

Il commercio al dettaglio è la priorità assoluta. Ci sono poi parrucchieri ed estetisti, la somministrazione alimenti e bevante, ma è tutto da verificare”.

Stiamo predisponendo un piano di test sierologici di massa per chi vorrà e dovrà tornare al lavoro”.

Sonia Viale

“In Liguria il valore R0 è 0.75. Questo dato sposta l’attenzione su più fronti. Da più parti si chiede la riapertura dei pronto soccorso, ma la pandemia è ancora in corso. La Fase 2 non significa la riapertura dei pronto soccorso e smantellare la rete ospedaliera. No alla presentazione spontanea al pronto soccorso. Il nostro invito è alla prudenza, alla cautela, come faro per orientare il nostro dibattito, anche di natura di politica. I cittadini iniziano a tirare un sospiro di sollievo”.

Giacomo Giampedrone

Distribuzione mascherine

“Il nostro ringraziamento va ai farmacisti per la distribuzione delle mascherine chirurgiche. Sono 90 mila le persone che hanno ritirato oggi una confezione, per un totale di 180 mila mascherine ritirate. Non c’è stato nessun assembramento. All’apertura delle farmacie si è verificato un piccolo black out del sistema informatico per la presa in carico della tessera sanitaria, che ha portato a un’ora di ritardo. È stato un rodaggio, ora è tutto risolto e si prosegue nei prossimi giorni.

Dall’11 maggio ci saranno altre 250 mila mascherine.

Mi sarei aspettato anche la distribuzione a 0.50 cent del Governo. Rinnovo la mia preoccupazione. Tra poco la Regione Liguria terminerà la distribuzione gratuita e non potrà più acquistarne altre. Se le mascherine non saranno in distribuzione a pagamento a cifra calmierata è chiaro che il tema obbligatorietà mascherine manifesterà un problema. Mi aspetto altrettanta attenzione da parte di tutte le forze politiche. Io sono convinto che il prezzo calmierato sia buona idea, però l’idea va messa in pratica”.

 

https://www.facebook.com/giovatoti/videos/228622921915556/

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!