Coronavirus, Diano San Pietro: il disperato appello di una 41enne. “A casa da due mesi con tre figli, qualcuno ci aiuti”

Attualità Coronavirus Golfo Dianese

“Da quando è iniziata l’emergenza Coronavirus abbiamo beneficiato solo di 4 buoni spesa da 75 euro. Non ce la facciamo più ad andare avanti così”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Per favore Presidente, faccia qualcosa. Ci aiuti a pagare l’affitto e fare la spesa per i nostri figli”. Questo il disperato appello al Governatore della Regione Liguria Giovanni Toti da parte di una 41enne di Diano San Pietro, P. M.

Un appello che purtroppo certifica una situazione di crisi economica, dovuta al lockdown imposto per contrastare l’emergenza Coronavirus, che attanaglia l’imperiese e tutta l’Italia, con migliaia di famiglie impossibilitate a soddisfare anche le esigenze di base, il pagamento dell’affitto e la spesa.

Coronavirus, Diano San Pietro: l’appello di una 41enne

“Sono venuta dalla Romania, in Italia, più di 10 anni fa – racconta Petra – Ho lavorato a Termini Imerese, con regolare contratto di lavoro, prima di venire in Liguria. Vivo a Diano San Pietro da 4 anni e 4 mesi. Ho 3 figli, di 12 e 18 anni, ma non posso beneficiare del buono affitto.

Il mio compagno lavora nel settore dell’agricoltura, ma in questo momento è a casa, senza stipendio

Io lavoro come parrucchiera, ma sono a casa dall’11 marzo, senza nessun introito. In casa siamo in cinque da più di due mesi. Da quando è iniziata l’emergenza Coronavirus abbiamo beneficiato solo di 4 buoni spesa da 75 euro. Non ce la facciamo più ad andare avanti così.

L’affitto è di 380 euro al mese. Non sappiamo più come fare la spesa. Per favore presidente ci aiuti”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!