Coronavirus, Indice Contagio a 0,48: l’ISS promuove la Liguria. Esulta Toti. “Lunedì riapriamo”

Attualità Coronavirus

La conferenza stampa della Regione Liguria sull’emergenza Coronavirus.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

È 0,48 l’indice RT (indice di trasmissione del virus) della Liguria. Lo ha annunciato dall’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale, durante la conferenza stampa di aggiornamento odierna.

Coronavirus: pagelle delle regioni, l’indice RT della Liguria è 0,48

Il report diffuso oggi da Ministero della Salute e dell’Istituto Superire della Sanità (il documento settimanale necessario a monitorare la diffusione del Covid-19 nel paese e a rilevare la capacità di reazione dei territori, nel corso della Fase 2), classifica le regioni italiane in due categorie, “Classificazione bassa/livello 2” e “Classificazione moderata/livello 3, a seconda della minore o maggiore probabilità di aumento di trasmissione del virus e dell’impatto sui servizi assistenziali.

La Liguria registra un’incidenza settimanale “alta” (numero di contagi su 100mila abitanti in sette giorni), ma una classificazione bassa/livello 2 (minore probabilità di aumento di trasmissione del virus e basso impatto sui servizi assistenziali).

Una classificazione che permetterà a Regione Liguria di procedere con le riaperture a partire da lunedì 18 maggio.

Giovanni Toti

“È arrivato il report del ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità che ci ha dato il via libera per la ripartenza, confermando il nostro trend positivo con un indice R con zero pari a 0,48. Non abbassiamo la guardia: usiamo le mascherine, manteniamo le distanze di sicurezza, laviamoci spesso le mani e facciamo tutto quello che serve per tenere sotto controllo questo mostro che ci ha aggredito così da poter tornare al più presto alla vita normale.

Domani ci eserciteremo nell’ordinanza che aprirà tutti i settori della regione che hanno le linee guida che indirizzano l’attività, che si applicano in tutte le regioni. Commercio al dettaglio, ristorazioni e bar, servizi alla persona, impianti sportivi, anche se lo sport di squadra sarà ancora vietato per qualche tempo. La data del 3 di giugno è la data limite per gli spostamenti tra regioni.

In Regione Liguria sostanzialmente si aprirà tutto. Poi resterà ai Sindaci eventualmente ritardare l’utilizzo ad esempio delle spiagge libere o dei mercati. 

Libera circolazione dei cittadini in tutto il territorio regionale, l’utilizzo delle seconde case, dei propri orti, campi, imbarcazioni, con qualsiasi scopo e senza autocertificazione, da mezzanotte di domenica. Per le attività commerciali ci si aggiornerà nelle prossime ore. 

Tutto ciò avviene all’interno di dati epidemiologici confortanti. I tamponi sono oltre 2 mila al giorno come promesso e arriveranno a 3 mila.

Il dato che più mi conforta è il -21 di pazienti negli ospedali e scendiamo a 395 ricoverati in media intensità e sotto i 30 in terapia intensiva.

Sono i numeri di un’epidemia che sta scendendo. Anche il Ministro Speranza conferma il trend. Non abbassiamo la guardia, indossiamo le mascherine per tenere sotto controllo questo mostro che ci ha aggredito”.

Sonia Viale

“È arrivato il report “Zero” frutto del monitoraggio del Ministero sulla base dei dati inviati da Alisa. L’RT è 0.48 e tiene in considerazione i dati riferiti alle residenze sanitarie, dove c’è una particolare sensibilità in aumento dei casi positivi anche grazie allo stretto monitoraggio capillare che stiamo facendo.

In tema di residenze sanitarie, dobbiamo fare tesoro dell’esperienza che ha avuto luci e alcune ombre. Le modifiche organizzative diventano necessarie anche alla luce di ipotetiche riprese del picco in autunno. Troveremo dei punti di incontro con i gestori. Ad esempio con la creazione di reparti “buffer”, dove i pazienti rimangono in osservazione per 8 giorni, per essere poi allocati nelle varie strutture.

Sto ricevendo richieste dei parenti di poter andare a trovare i propri cari. C’è una responsabilità in capo alle singole residenze. Vedremo di accompagnare in questi percorsi. C’è attenzione su questo aspetto umano”. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!