Imperia, Fase 2: riparte anche il Tribunale, ecco le udienze al tempo del Coronavirus. Il presidente Bracco: “I primi in Liguria a consentire la presenza in aula delle parti”

Attualità Coronavirus

Oggi ripartono le udienze presso il Tribunale di Imperia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Una condanna e un’assoluzione. È questo il bilancio della sezione penale del tribunale di Imperia nella prima mattinata di “riapertura” dopo gli oltre due mesi di stop a causa del Coronavirus. Un tribunale “blindato” soprattutto per chi non è strettamente necessario allo svolgimento delle udienze dei processi penali e civili. L’ingresso è anche vietato alla stampa, al pubblico, ai praticanti avvocati e agli assistenti.

Coronavirus: riparte il Tribunale a Imperia

ImperiaPost ha incontrato il presidente del palazzo di giustizia imperiese Eduardo Bracco per fare il punto della situazione.

“In Liguria siamo gli unici ad essere partiti – commenta Bracco – noi abbiamo preso una posizione in ambito regionale e nazionale diversa da quella che hanno fatto gli altri.  Stamattina ho fatto una causa di separazione e ne ho altre due da svolgere. La novità è relativa alla possibilità della comparizione delle parti. Nelle scorse settimane mi sono confrontato con l’azienda sanitaria Regionale e poi con quella locale.

Il dott. Mela, responsabile del dipartimento di prevenzione dell’Asl 1 imperiese, ha fatto più sopralluoghi all’interno del tribunale e ci ha indicato il numero massimo di persone che possono contenere, le pause da fare e come sanificare i locali. Nel protocollo che ho redatto ho previsto anche la possibilità di rimandare l’udienza nel caso in cui una delle parti, o anche un avvocato, non se la sentisse di partecipare.

All’ingresso del tribunale è previsto un servizio di misurazione della temperature corporea. Chi deve accedere alle cancellerie potrà farlo solo su appuntamento. Dall’inizio di questa epidemia ho già emesso 31 provvedimenti per regolamentare l’attività del tribunale – ha concluso il presidente Bracco. 

Ecco le ultime disposizioni del Presidente del tribunale Eduardo Bracco

L’accesso a tutti gli Uffici Giudiziari del Circondario (per il Tribunale ingresso principale):

• è consentito: alle Forze dell’Ordine, a coloro che sono stati convocati per ragioni di giustizia, che debbano partecipare ad udienze ovvero svolgere attività urgenti, non procrastinabili e non effettuabili in via telematica;

• è vietato: a chi presenti febbre superiore a 37,5 °C o altri sintomi influenzali ed a chi non indossi la mascherina chirurgica.

L’accesso al Tribunale avverrà attraverso l’ingresso principale di Via XXV Aprile (per magistrati e personale anche attraverso i garage), con esclusione quindi dell’accesso attraverso l’ingresso secondario (che costituirà l’uscita fino alle ore 14,30).

Tutti dovranno sottoporsi alla rilevazione della temperatura da parte delle guardie giurate (sia all’ingresso principale che, per magistrati e personale, all’ingresso dai garage).

Comportamento negli Uffici:

va mantenuta una distanza interpersonale di almeno un metro e mezzo;

• è vietata ogni forma di assembramento;

• è vietato intrattenersi presso i distributori automatici di alimenti e bevande;

• l’uso dell’ascensore è consentito ad una persona alla volta; l’invito è a non farne uso, tranne situazioni di età o particolari.
L’uscita dal Tribunale avverrà esclusivamente attraverso l’ingresso secondario (quello sito al piano aule e riservato ai magistrati ed al personale) fino alle ore 14,30; dopo tale orario si uscirà dall’ingresso principale.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!