Coronavirus, Imperia: titolari nidi infanzia sul piede di guerra. “Non abbiamo protocolli per la riapertura, il Governo ci dia risposte immediate”

Attualità Imperia

“Allo stato attuale siamo state lasciate indietro e non sappiamo quali risposte dare alle nostre famiglie – si legge nella protesta

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Ha avuto luogo nel pomeriggio di oggi, giovedì 21 maggio, a Genova la manifestazione di “unitaMente”, asili nido, scuole d’infanzia e servizi per l’infanzia. Le strutture, infatti, si i sono ritrovate senza sapere nulla sulla riapertura e sulla possibilità di poter mantenere il proprio lavoro.

A Genova la manifestazione di protesta dei titolari dei servizi per l’infanzia. Ecco le motivazioni

“Siamo le titolari dei Servizi per l’infanzia 0-3, i nidi d’infanzia e i centri bambini del territorio. Manifestiamo per far sentire la nostra voce. Allo stato attuale siamo state lasciate indietro e non sappiamo quali risposte dare alle nostre famiglie.

Non abbiamo ricevuto aiuti, la cassa integrazione in deroga le nostri dipendenti non l’hanno ancora ricevuta. Non abbiamo protocolli per la riapertura, non abbiamo notizie, e le strutture sono al collasso. Manifestiamo per chiedere al Governo risposte chiare e immediate.

Le strutture di Imperia e Diano Marina, nell’impossibilità di partecipare attivamente in piazza sono vicine con il cuore e con lo spirito. E la speranza è che la situazione si sblocchi al più presto, prima di essere costrette a chiudere per sempre”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!