Imperia: Mercato Oneglia trasloca sul porto. Il “sì” di un gruppo di residenti. “Le barricate sono inutili, bisogna sperimentare possibilità nuove”

Attualità Imperia

La posizione di un gruppo di residenti di piazza Doria e piazza Goito sullo spostamento del Mercato di Oneglia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Si decongestionerebbe il traffico e si potrebbero garantire le distanze sociali”. Sono queste le motivazioni sostenute da un gruppo di residenti di piazza Goito e piazza Doria, per supportare la scelta dell’amministrazione di spostare, in via provvisoria, i banchi del mercato di Oneglia dalla tradizionale location alla zona di Piazzale Maestri del Commercio, Via del Cantiere e Banchina Aicardi all’inizio di Calata Cuneo.

Imperia: Mercato Oneglia trasloca sul porto. Il “sì” di un gruppo di residenti

La decisione dell’amministrazione, presa anche a seguito del sondaggio effettuato telefonicamente alla cittadinanza tramite il sistema “Sindaci in contatto 2.0”, ha sollevato le critiche degli ambulanti e di diversi titolari delle attività che sorgono intorno al mercato, preoccupati dall’allontanamento dei banchi alla zona commerciale cittadina.

Un gruppo di residenti di piazza Doria e piazza Goito, circa 8 famiglie, invece, sostiene che l’alternativa sia valida e che possa essere utile procedere alla sperimentazione.

“Stiamo formando un comitato di residenti – spiega il portavoce Spinelli a ImperiaPost – per esprimere anche noi la nostra opinione. Al momento siamo un gruppo di 8 famiglie residenti in piazza Doria e in piazza Goito.

Secondo noi il mercato provvisoriamente spostato non è un’idea negativa, anzi è positiva per la tutela della salute pubblica. Apprezziamo questo nuovo modo di rapportarsi con la cittadinanza attraverso i sondaggi. È una buona idea anche se il campione è poco significativo. La democrazia è così, è come quando si va a votare, la maggioranza di quelli che votano decide.

Io abito in questa zona da 60 anni e mi ricordo che negli anni 90, quando piazza Doria doveva diventare isola pedonale, c’era stata la rivoluzione dei commercianti perché non la volevano. Ora guai a toccarla. Questo lo dico per sottolineare che quando c’è una novità tendiamo a escluderla a priori, perché siamo abitudinari.

Le cose vanno provate, sperimentare, se non funziona si torna indietro. Le barricate non servono a niente.

Quali sono gli aspetti postivi dello spostamento? Innanzitutto – afferma – servirà a decongestionare il traffico perché tutti sappiamo cosa succede il mercoledì e il sabato, la città è intasata dal traffico.

Inoltre, sarà più facile garantire la distanza sociale – aggiunge Non si può pensare in questo momento di poter vivere come prima del Coronavirus. Questo vale per tutti gli atti quotidiani della vita e quindi anche per il mercato.

Non possiamo permettere che il mercato torni a essere un luogo di assembramento, va spalmato su un’area più grande. Altrimenti si rischia di arrivare a una nuova chiusura totale che sarebbe una catastrofe per tutti, ambulanti compresi.

Anche se non esprime la nostra volontà di voto, quindi a prescindere dalle posizioni politiche – conclude – credo che l’amministrazione abbia trovato una buona alternativa per manterene le distanze. Bisogna provare per vedere se funziona, nell’interesse della collettività”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!